menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La tragedia in A14bis ripresa dalle telecamere, guidatore non si accorge della fila di auto ferme

Una Toyota Verso, con tre bambini a bordo, piombata contro la Ka della 21enne deceduta sul colpo

E' una 21enne di Medicina in provincia di Bologna, Carlotta Monti, la vittima del drammatico incidente stradale che si è verificato nella mattinata di sabato sull'A14bis all'altezza di Fornace Zarattini. Il pauroso tamponamento tra tre veicoli è stato filmato dalle telecamere di sorveglianza di Autostrade per l'Italia e, gli inquirenti, stanno ricostruendo la dinamica sullo schianto. Secondo quanto emerso, la 21enne al volante di una Ford Ka è arrivata nei pressi dello svincolo di Fornace Zarattini dove, a causa dell'uscita obbligatoria, si era formata una lunga colonna di auto. A sua volta, la vittima si era fermata accendendo le quattro frecce quando improvvisamente alle sue spalle è arrivata una Toyota Verso guidata da un uomo e con tre bambini a bordo. Con tutta probabilità il guidatore non si è accorto della colonna di veicoli fermi ed è andato a schiantarsi a tutta velocità contro la Ka che, a sua volta, è andata ad impattare contro un'altra Ford, una SMax sulla quale viaggiavano degli imolesi, che si trovava davanti. 

Nello schianto la 21enne ha perso la vita sul colpo e quando sono accorsi i sanitari del 118, arrivati sul posto con 5 ambulanze e l'elimedica, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Oltre al personale di Romagna Soccorso, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia Autostradale con questi ultimi che hanno provveduto a bloccare il traffico. Nello schianto, altre 6 persone sono rimaste ferite, in maniera non grave, e smistate tra gli ospedali di Lugo e Ravenna. I bambini che viaggiavano sulla Verso erano regolarmente assicurati ai seggiolini e il guidatore è stato sottoposto agli esami tossicologici per verificare se fosse sotto l'effetto si alcol o droghe. A coordinare il lavoro degli agenti della Stradale è stato il pubblico ministero di turno, dottoressa Ciriello, che ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. Per i rilievi di rito, l'autostrada è rimasta chiusa per quasi 3 ore e, solo alle 13.30, il traffico è stato riaperto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento