menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia in un cantiere: si crea un buco sul tetto, l'operaio precipita e muore sul colpo

Sciagura sul lavoro nel primo pomeriggio di lunedì in via Bellonci, una traversa di via Ravegnana a pochi passi dal Foro Boario, a Forlì

Il dramma si è consumato poco dopo le 14. Sciagura sul lavoro nel primo pomeriggio di lunedì in via Bellonci, una traversa di via Ravegnana a pochi passi dal Foro Boario, a Forlì. A perdere la vita Constantin Danut Macovei, un operaio romeno di 42 anni, regolarmente assunto per l'azienda per la quale lavorava. L'esatta dinamica dei fatti è al vaglio dei Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì, che hanno proceduto ai rilievi di legge insieme al personale della Medicina del Lavoro. Secondo una prima ricostruzione, tutt'ora in fase di accertamento, il 42enne si trovava sul tetto di uno stabile in fase di ristrutturazione.

Improvvisamente si sarebbe creato un buco nel tetto, facendo precipitare l'uomo. Nell'impatto sul pavimento in cemento, dopo un volo di diversi metri, l'operaio è praticamente deceduto sul colpo. Sul posto sono intervenuti rapidamente i sanitari del 118 con un'ambulanza e l'auto col medico a bordo, ma nulla hanno potuto per salvare la vita dell'uomo. Sotto shock i colleghi di lavoro. Un assordante silenzio ha circondato l'area del cantiere. La vittima era residente a Cervia.

Sull'episodio intervengono Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil: "Troppo frequentemente, anche nel nostro territorio, la ripresa lavorativa è coincisa con l’aumento degli infortuni sul lavoro. E’ sempre più necessario alzare la guardia sul rispetto di tutte le normative, sull’utilizzo dei presidi individuali, sulle procedute di sicurezza da applicare per tutelare salute e incolumità dei lavoratori". Le organizzazioni sindacali di categoria informano che "chiederanno a tal fine un incontro con la ditta da cui dipendeva il lavoratore", esprimendo "cordoglio e sostegno ai famigliari" ed auspicando "che al più presto si faccia chiarezza sull’accaduto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento