rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Trasporto pubblico, 36 lavoratori senza Green pass nel Ravennate: previsti disagi e tagli delle corse

Start Romagna afferma che "nonostante l’impegno, difficilmente potranno essere garantite tutte le corse programmate"


Sulla base delle comunicazioni di preavviso di mancato possesso del green pass fornite dai lavoratori come previsto dalle norme vigenti, Start Romagna è al lavoro con uno sforzo organizzativo importante per garantire la più ampia copertura dei servizi di linea da venerdì 15 ottobre. Per sopperire alle dichiarate assenze legate al mancato possesso della certificazione verde obbligatoria per accedere al lavoro (che per quanto concerne la giornata di venerdì riguardano attualmente 99 dipendenti: 36 a Ravenna, 15 a Forlì, 11 a Cesena e 37 a Rimini), è in corso un’operazione di assegnazione del maggior numero di turni di servizio con tutte le risorse, umane ed organizzative, a disposizione; attività che proseguirà ininterrottamente fino a venerdì stesso.

L'azienda del trasporto pubblico afferma, tuttavia, che "nonostante l’impegno, difficilmente potranno essere garantite tutte le corse programmate". Si opera, pertanto, per limitare al massimo i disagi conseguenti a probabili tagli delle corse. Tagli - in un numero non prevedibile – che potranno intervenire a scacchiera, ovvero alternati, sui servizi; in particolare qualora i numeri attualemnte in possesso dell’azienda si modificassero o se sopravvenissero altri fattori, come ad esempio assenze per malattie oltre il numero fisiologico o azioni di protesta al momento non annunciate.

"Nel limite delle risorse disponibili e del personale idoneo alla guida dei mezzi che sarà massicciamente coinvolto, si cercherà di garantire in via prioritaria la copertura dei collegamenti utilizzati dall’utenza pendolare e scolastica, al fine di soddisfare il più possibile le esigenze di mobilità di chi si sposta per necessità di lavoro e di studio. Sarà posta attenzione ad assicurare congrue frequenze di servizio, specie sulle linee extraurbane e suburbane di collegamento con i capoluoghi", afferma Start Romagna che effettuerà i relativi controlli al proprio personale dipendente, sia a campione, sia al momento della presa in servizio, secondo le quote e le modalità previste per legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, 36 lavoratori senza Green pass nel Ravennate: previsti disagi e tagli delle corse

RavennaToday è in caricamento