menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto pubblico in sciopero, possibili disagi per gli utenti

L’Unione Sindacale di Base ha indetto uno stop di 4 ore per chiedere una maggiore tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e della collettività nella fase 2

L’Unione Sindacale di Base (USB) aderisce allo sciopero nazionale di quattro ore del settore trasporto pubblico locale indetto da USB Lavoro per la giornata di giovedì 18 giugno 2020. Alla base dello sciopero, come comunicato da USB, la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e della collettività nella fase 2, l’assenza di misure a sostegno dei lavoratori del Tpl varate dal Governo e la ri-pubblicizzazione dei servizi essenziali. Per gli impiegati lo scioperò sarà a fine turno, così come per il personale amministrativo, il personale di terra, di officina e lavaggio, nel rispetto delle norme vigenti e con la salvaguardia dei servizi minimi essenziali; per il personale viaggiante, invece, lo sciperò sarà dalle 17:00 alle 21:00. In questa fascia oraria non sarà garantito il normale svolgimento dei servizi del trasporto pubblico locale. Lo svolgimento dello sciopero avverrà ai sensi della Legge 12.06.1990 n. 146 e successive modifiche. Ad analoga precedente iniziativa di sciopero nazionale Usb di 4 ore del 17 maggio 2019, l’adesione allo sciopero era risultata del 13,22% per il bacino di Forlì-Cesena, del 19,70% per il bacino di Ravenna e del 4,41% per il bacino di Rimini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento