"C'è un'auto sul passaggio a livello": bloccata la circolazione dei treni

E' scattato intorno alle 8.30 di venerdì l'allarme che ha fatto bloccare la circolazione ferroviaria sulla tratta Rimini-Ravenna e provocato ritardi fino a un'ora nei convogli

Immagine di repertorio

E' scattato intorno alle 8.30 di venerdì l'allarme che ha fatto bloccare la circolazione ferroviaria sulla tratta Rimini-Ravenna e provocato ritardi fino a un'ora nei convogli. Secondo quanto emerso, al numero di emergenza di Rfi è arrivata una segnalazione che parlava di un'auto rimasta bloccata in mezzo al passaggio a livello di Torre Pedrera, nel riminese.

Come da prassi, per sicurezza tutti i treni sono stati bloccati e la Polizia ferroviaria si è precipitata sul posto per capire cosa fosse successo: ma, al loro arrivo, gli agenti non hanno trovato nulla di anomalo. Intorno alle 9.15 è stato dato quindi il via libera e i treni sono tornati a circolare, con i ritardi accumulati. Sono in corso gli accertamenti per capire se la segnalazione fosse veritiera o se si sia trattato di uno scherzo. Tanti i pendolari e i turisti, che sulla linea del mare sono molto presenti, che hanno dovuto attendere a lungo o rinunciare al loro viaggio. In mattinata si sono verificati disservizi anche tra Castelbolognese e Russi.

WhatsApp Image 2019-07-05 at 09.10.28

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Il dramma di Lorenzo, morto annegato nel canale di Milano Marittima: studiava per diventare chef

  • Tragedia sulle strade: 17enne precipita nel canale e perde la vita

  • Il dramma di Lorenzo, eseguita l'ispezione cadaverica. Perizia fotografica sulla minicar

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

Torna su
RavennaToday è in caricamento