rotate-mobile
Cronaca Castel Bolognese

La Polfer blocca un anziano a bordo treno "in fuga" verso la Svizzera

L'anziano ha mostrato agli agenti circa mille euro che aveva in tasca, riferendo di volersi recare in Svizzera dove era atteso da amici

Il personale della Polizia Ferroviaria di Forlì, qualche giorno fa, è intervenuto a seguito di una segnalazione del capotreno del treno regionale 6464 diretto a Castelbolognese, in quanto un viaggiatore aveva notato un anziano signore, in stato confusionale, che riferiva di voler andare in Svizzera mostrando un trolley e alcune banconote, dicendo di avere in tasca qualche migliaia di euro. All’arrivo del treno a Forlì, l’arzillo viaggiatore novantenne è sceso accompagnato dal capotreno ed è stato preso in consegna dagli operatori della Polfer. In ufficio, l'anziano ha mostrato il suo passaporto non in regola, il bagaglio contenente indumenti e oggetti personali e cibo per il viaggio. Il “nonno”, in gran forma fisica, ha poi mostrato agli agenti circa mille euro che aveva in tasca, riferendo di volersi recare in Svizzera dove era atteso da amici. Il suo racconto era confuso e non attendibile, pertanto sono stati avvisati i familiari che poco dopo sono giunti in stazione e hanno riportato l’anziano a casa. Questo è uno dei tanti interventi effettuati dalla Polizia Ferroviaria a favore delle fasce più deboli che spesso frequentano le stazioni ferroviarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Polfer blocca un anziano a bordo treno "in fuga" verso la Svizzera

RavennaToday è in caricamento