rotate-mobile
Cronaca Faenza

Caos in stazione: il treno si "dimentica" la fermata, poi fa retromarcia

A raccontarlo sono gli stessi pendolari: "Ero sul Frecciabianca - spiega Maria Teresa - All'interfono è stata annunciata la fermata, ma quando siamo arrivati a Faenza il treno non si è fermato"

"A Trenitalia questa cosa di saltare le stazioni sta un po' sfuggendo di mano...", ha commentato ironicamente un pendolare in un gruppo Facebook, riferendosi alle fermate cancellate con i nuovi orari dei treni entrati in vigore a dicembre. Lunedì mattina, infatti, i pendolari faentini che stavano aspettando il Frecciabianca 8804 Ancona-Milano che sarebbe dovuto arrivare a Faenza alle 7.47 sono rimasti a bocca aperta, quando hanno visto il loro treno sfrecciargli davanti senza però fermarsi alla banchina ferroviaria.

A raccontarlo sono gli stessi pendolari: "Ero sul Frecciabianca - spiega Maria Teresa - All'interfono è stata annunciata la fermata, ma quando siamo arrivati a Faenza il treno non si è fermato. Ci siamo poi fermati poco fuori dalla stazione, dove siamo rimasti per 5 o 6 minuti. Nel frattempo ci ha superato il regionale 11524, poi si sono scusati per il disagio - come sempre - e lentamente abbiamo fatto retromarcia e siamo rientrati in stazione. Alla fine siamo ripartiti con oltre 20 minuti di ritardo e siamo arrivati a Bologna mezz'ora dopo l'orario previsto".

"Siamo saliti quasi tutti sul regionale 11524 alla fine - spiega Sara, una dei pendolari che stava aspettando il Frecciabianca "disertore" - Senza nessun annuncio non sapevamo se attendere il Frecciabianca o no". "A Faenza ci sono abbastanza pendolari - conclude Maria Teresa, che ha osservato tutta la scena a bordo del treno - Alcuni hanno preso il regionale, altri, forse quelli che dovevano andare oltre Bologna, hanno aspettato che la Freccia tornasse indietro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos in stazione: il treno si "dimentica" la fermata, poi fa retromarcia

RavennaToday è in caricamento