menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppi mezzi pesanti, situazione pericolosa: traffico modificato sue due provinciali

Le misure si sono rese necessarie per evitare le situazioni di pericolo che si sono venute a creare a causa dell’aumento del transito di automezzi pesanti nelle due strade

La Provincia di Ravenna ha emesso due ordinanze per vietare il transito ai veicoli superiori alle 3,5 tonnellate lungo le strade provinciali 85 (via Ponte Valle, Agrippina, Barbiana) e 62 (via San Severo - Cassanigo). Le misure si sono rese necessarie per evitare le situazioni di pericolo che si sono venute a creare a causa dell’aumento del transito di automezzi pesanti nelle due strade, dovuto alla temporanea chiusura del ponte di Felisio, di cui è in corso il rifacimento. Le due provinciali, per dimensioni, non consentono infatti un transito in sicurezza di un elevato numero di automezzi pesanti, i quali costituiscono un pericolo per l’utenza e per la sicurezza stessa delle strade.

“In accordo con la Provincia, abbiamo chiesto di prendere provvedimenti rispetto a una situazione che stava creando consistenti problemi di sicurezza - ha dichiarato il sindaco di Cotignola Luca Piovaccari - Comprendiamo i disagi creati dai lavori in corso sul ponte di Felisio, che costringono a strade alternative più lunghe, ma è bene ricordare che questi disagi, temporanei, sono motivati da lavori indispensabili per la sicurezza stessa del ponte. L’elevata quantità di traffico pesante che si è riversata sulle provinciali 85 e 62 ha reso necessarie queste ordinanze, poiché queste strade non sono adatte a sopportare una tale mole di traffico. Vi sono percorsi alternativi che, anche se più lunghi, consentono un transito in sicurezza per tutte le tipologie di utenza”. I mezzi pesanti che dall’area cotignolese devono raggiungere Faenza devono percorrere la strada provinciale 8. L’ordinanza resterà in vigore fino alla riapertura del ponte di Felisio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento