rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Cronaca Massa Lombarda

La nuova "frontiera" delle truffe: quella dell'asfalto. Banda stanata

I malviventi sono stati individuati dai Carabinieri, che li hanno denunciati e posto così un importante punto d'inizio per le indagini che proseguono

Con la tecnica ormai consolidata di effettuare un lavoro di copertura in asfalto truffavano i malcapitati per qualità dell’opera e prezzo. Otto stranieri (tre irlandesi, tre polacchi e due romeni) sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della stazione di Massa Lombarda con l'accusa di truffa. Pochi giorni fa gli uomini dell'Arma hanno fissato il primo step di una importante attività d’indagine denunciando gli stranieri che giravano per abitazioni private ed azienda proponendo di asfaltare piazzali più o meno grandi. I malviventi sono però stati individuati dai Carabinieri, che li hanno denunciati e posto così un importante punto d’inizio per le indagini che proseguono.

LA TRUFFA - Quando il malcapitato accetta, convinto anche dal prezzo invitante, subito i malviventi si mettono all’opera portando a termine un lavoro completamente differente da quello concordato, con materiale che ha solo una lontana somiglianza con quello che si definisce asfalto, ma facendo comunque un’opera, sicuramente più grande e scaricando materiale che poi andrà rimosso e smaltito. Al termine del lavoro, facendosi forza del maggior lavoro fatto, anche se non richiesto, pretendono, quindi, un compenso di molto maggiore, anche di 10 volte a cui, purtroppo, la vittima spesso cede, anche perché convinta dalle insistenze pressanti dei malfattori spesso in superiorità numerica e con modi di fare efficaci. Oltre al danno la beffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova "frontiera" delle truffe: quella dell'asfalto. Banda stanata

RavennaToday è in caricamento