Cronaca Faenza

Truffa il tassista con un bonifico inesistente e si fa restituire 100 euro: denunciato

Parlando con i colleghi, l'uomo alla guida del taxi ha scoperto che anche molti di loro avevano subito la stessa sorte

Una corsa in taxi costata molto cara, ma al tassista. La Polizia ferroviaria di Faenza ha denunciato un 31enne romano per il reato di truffa e insolvenza fraudolenta nei confronti di un tassista faentino. Nei giorni scorsi il tassista ha accompagnato il 31enne da un albergo della città fino alla stazione ferroviaria di Bologna centrale. Al momento del pagamento del viaggio, per un importo di 100 euro, il romano ha estratto una carta di credito "d'oro", apparentemente prestigiosa, che è stata rifiutata dal sistema pos in dotazione al taxi. Il cliente ha così provveduto al pagamento effettuando un bonifico telematico da cellulare di 200 euro, a detta dell'uomo cifra minima per questa tipologia di bonifici, sul conto corrente del tassista. La vittima, controllato l'avvenuto bonifico tramite il cellulare del cliente, ha così restituito il resto di 100 euro al 31enne. Il giorno successivo, dopo una verifica in banca, il malcapitato si è accorto di essere stato truffato. Parlando con i colleghi, l'uomo ha scoperto che anche molti di loro avevano subito la stessa sorte. Gli agenti della Polizia Ferroviaria sono riusciti in breve tempo a individuare e denunciare all’autorità giudiziaria il 31enne, gravato di numerosi precedenti analoghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa il tassista con un bonifico inesistente e si fa restituire 100 euro: denunciato

RavennaToday è in caricamento