rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Castel Bolognese

Affare? No, una "sola". Ma questa volta alla truffatrice va male

La donna, ricorrendo ad un collaudato “modus operandi”, simulava la vendita on-line, ingannando poi gli acquirenti, che versavano la somma pattuita tramite bonifico bancario senza mai ricevere la merce acquistata

Con un tranello è riuscita a raggirare un 40enne faentino. Una 30enne già nota alle forze dell'ordine, gravitante nel barese, è stata denunciata a piede libero dai Carabinieri di Castel Bolognese con l'accusa di truffa informatica. L'uomo aveva trovato, su un sito web di acquisti on-line, un inserzione dove veniva messa in vendita una consolle da dj ad un prezzo favorevole. Quindi, dopo le prime verifiche, ritenendo il sito sicuro, ha contattato telefonicamente l’inserzionista, che per concludere l’ordine, ha richiesto il pagamento anticipato di 500 euro tramite bonifico bancario.

Effettuato il pagamento pattuito, l'acquirente ha atteso la consegna che sarebbe dovuta avvenire nel giro di una settimana. Passati circa 14 giorni senza aver ricevuto la merce, il compratore ha provato nuovamente a contattare l’inserzionista senza pero’ ricevere alcuna risposta. A quel punto, capendo di essere stato vittima di truffa, si è rivolto ai carabinieri di Castel Bolognese per denunciare l’accaduto. Le successive indagini svolte attraverso i movimenti dell’Iban hanno consentito ai militari dell’arma di rintracciare la truffatrice. 

continua nella pagina successiva ====> LA TECNICA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affare? No, una "sola". Ma questa volta alla truffatrice va male

RavennaToday è in caricamento