rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Faenza / Via Bernardino Azzurrini

Manomette il Postamat a Faenza, arrestato un rumeno

Un rumeno di 59 anni senza fissa dimora e con precedenti di polizia, Aurel Stet, è stato arrestato dai Carabinieri di Faenza con l'accusa di truffa aggravata e danneggiamento di sistemi informatici

Un rumeno di 59 anni senza fissa dimora e con precedenti di polizia, Aurel Stet, è stato arrestato dai Carabinieri di Faenza con l'accusa di truffa aggravata e danneggiamento di sistemi informatici o telematici di pubblica utilità. L'uomo è stato sorpreso dai militari davanti lo sportello automatico ”POSTAMAT” dell’ufficio postale di via Azzurrini, mentre rimuoveva un dispositivo tecnico sovrapposto con adesivo a fessura originale per l’erogazione di denaro, atto a trattenere al suo interno le banconote richieste da ignari correntisti durante le operazioni di prelievo, banconote poi facilmente estraibili dal malvivente, una volta rimosso il congegno.


Nelle operazioni di perquisizione i militari hanno sequestrato il dispositivo tecnico ed 1 banconota da 50 euro, asportata fraudolentemente col sistema indicato.  Trascorsa la notte in camera di sicurezza, la mattina del 4 giugno, l'uomo è comparso davanti al Tribunale di Ravenna su rito direttissimo; l’arresto è stato convalidato, sono stati richiesti i termini a difesa, il giudice ha imposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manomette il Postamat a Faenza, arrestato un rumeno

RavennaToday è in caricamento