"Metta tutti gli oggetti d'oro in frigo": la vittima cade nel tranello

Ad agire sono stati in due: il primo truffatore si è presentato all'abitazione della donna e si è qualificato come addetto alla manutenzione del gas, dicendo che era stata segnalata una perdita

Ancora la “truffa del frigorifero” ai danni di una persona anziana. L'episodio si è verificato nella mattina di martedì ai danni di una pensionata di 66 anni che abita in una traversa di via Lapi, a Faenza. La dinamica del raggiro è pressoché identica a quella già avvenuta altre volte nel Ravennate.

Ad agire sono stati in due: il primo truffatore si è presentato all’abitazione della donna e si è qualificato come addetto alla manutenzione del gas, dicendo che era stata segnalata una perdita e che avrebbe dovuto effettuare una verifica agli impianti utilizzando un rilevatore. Con una scusa ha poi chiesto alla vittima di riporre preziosi e contanti nel frigorifero per “schermarli”, altrimenti avrebbero creato delle interferenze alle apparecchiature.

La spiegazione è parsa credibile, tanto che la donna ha eseguito alle lettera quelle istruzioni, addirittura si è “spogliata” dei gioielli che aveva indosso. Il ladro, dopo averla abbindolata dilungandosi nella spiegazione degli accertamenti tecnici necessari per individuare la fantomatica fuga di gas, è poi riuscito con destrezza ad impossessarsi dei preziosi e del denaro che la vittima aveva messo nel frigorifero, per poi allontanarsi a bordo di un’auto scura dove alla guida vi era un complice ad attenderlo.

I carabinieri avvisano che questo tipo di truffa è molto “insidioso” in quanto per carpire la buona fede dei malcapitati di turno, i truffatori si presentano alle abitazioni vestiti in modo credibile come finti tecnici oppure spacciandosi per operatori di enti pubblici e privati che, con la scusa di perdite di gas, oppure di rischio inquinamento dell’acqua o presenza di radioattività nella zona, spaventano le vittime ipotizzando danni alla salute o pericoli ambientali e poi consigliano di prendere tutti i soldi e gioielli che si hanno in casa, di metterli in una busta e di riporli nel frigorifero per “proteggerli” dai reagenti chimici necessari per far tornare tutto alla normalità. Si tratta di una sceneggiata messa in piedi dai truffatori per poi approfittare di una distrazione e rubare l’intero malloppo lasciato nel frigorifero.

Per rendere la “vita difficile” agli imbroglioni di turno è assolutamente necessario non aprire mai agli sconosciuti e telefonare subito al 112 per chiedere una verifica qualora si presentino a casa sedicenti tecnici del gas, dell’acquedotto o della luce. E' questo uno dei tanti consigli pratici presenti nell’opuscolo pieghevole e nelle locandine diffuse negli ultimi tempi per la città dai carabinieri della compagnia di Faenza, per consentire a quelle fasce deboli di cittadini, come gli anziani e le persone sole, di conoscere ed evitare le tecniche di raggiro più frequenti ad opera di esperti truffatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento