Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cervia

Analisi Nomisma: Cervia può competere con il turismo mondiale

È quanto emerge dallo studio presentato da Luca Dondi managing director di Nomisma

Sono stati presentati in un convegno a Milano Marittima i risultati dell’analisi sviluppata dalla società di studi economici Nomisma commissionata da Comune di Cervia e Cooperativa Bagnini Cervia per valutare il territorio in relazione alla capacità di attrazione, alla affidabilità delle imprese e alla generazione di valore per la comunità economica. Ne emerge il posizionamento di Cervia tra le destinazioni di maggior interesse oltre a una affidabilità creditizia medio-alta e un impatto turistico valutabile in 538 milioni di euro. La località, attenta ai trend turistici mondiali, può competere con le società di investimento internazionali anche in vista della Bolkestein.

Il Comune di Cervia e la Cooperativa bagnini hanno commissionato alla società di studi economici Nomisma uno studio per misurare il valore espresso dal territorio. Nomisma e Crif (la Centrale Rischi italiana) hanno progettato uno strumento innovativo in grado di misurare questo valore in relazione a specifici fattori (imprese, lavoro, turismo, affidabilità creditizia, governance, benessere sociale …) denominato Equity Scoreboard. Nomisma ha messo a punto un approccio metodologico creando una piattaforma informativa unica composta da dati secondari e dati derivanti da survey; da parte di Crif sono arrivate le informazioni creditizie sulle imprese derivanti dal patrimonio informativo della Centrale Rischi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Analisi Nomisma: Cervia può competere con il turismo mondiale

RavennaToday è in caricamento