Vedono la Polizia e tentano la fuga: bloccati due ubriachi irregolari

Al termine degli accertamenti sono stati contravvenzionati per lo stato di ebrezza alcoolica ed avviata nei loro confronti la procedura di espulsione

Si aggiravano ubriachi nel cuore della notte a Ravenna. Gli agenti della Volante della locale Questura hanno rintracciato in zona stazione due tunisini, i quali, alla vista delle luci blu, hanno tentato di dileguarsi in direzione del centro storico. Bloccati in via Diaz, gli extracomunitari erano senza documenti di identificazione. Accompagnati in Questura ed identificati con le impronte digitali sono risultati privi di permesso di soggiorno, oltre che avere alle spalle diversi precedenti. Al termine degli accertamenti sono stati contravvenzionati per lo stato di ebrezza alcoolica ed avviata nei loro confronti la procedura di espulsione.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento