menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un aiuto alimentare per le famiglie in crisi: Rotary e Lions donano oltre 300 chili di carne

Il parroco di Solarolo, don Tiziano Zoli: “I bisogni sono aumentati nella piccola realtà di Solarolo le famiglie seguite dalla Caritas sono passate negli ultimi mesi da 24 a 36"

Il Rotary Club Castel Bolognese Romagna Ovest e il Lions Club Valle del Senio sono scesi in campo insieme nell’impegno per alleviare le difficoltà di tante famiglie dovute all’emergenza Covid nei propri territori. Nel pomeriggio di giovedì 21 gennaio, alla presenza del sindaco di Riolo terme Alfonso Nicolardi, è stato consegnato alla Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna un carico di 310 Kg di carne bovina di prima qualità, macellata e già porzionata grazie alla collaborazione con il Consorzio del Vitellone Bianco dell’Appennino centrale.

Il presidente della Commissione progetti Ivan Farolfi ha sottolineato l’importanza della collaborazione fra ‘Club service’ del territorio per un obiettivo comune, che ha consentito di dare un aiuto alimentare concreto a tante famiglie in difficoltà economica oltre che ad un sostegno al settore zootecnico, che fra i tanti ambiti del settore agricolo, è quello che risente maggiormente dell’attuale pandemia.

D’altra parte don Tiziano Zoli, parroco di Solarolo, ha evidenziato come il dono di carne bovina denoti un’attenzione alle tradizioni religiose di chi ha bisogno ma ha vincoli alimentari da osservare: la carne bovina, a differenza di quella suina, infatti può essere consumata da tutti. “I bisogni sono aumentati – ha concluso don Zoli –  nella piccola realtà di Solarolo le famiglie seguite dalla Caritas sono passate negli ultimi mesi da 24 a 36".

Il presidente del Consorzio ha ricordato come questa donazione di carne  fatta da Lions e Rotary, sia la prima ad essere stata realizzata nel territorio di competenza del Consorzio, che va da Bologna fino all’appennino campano. Il presidente della Fondazione Banco Alimentare Stefano Dalmonte, ha infine ringraziato per questo gesto di attenzione, che si aggiunge alla già lunga collaborazione in occasione della Colletta Alimentare e di altre iniziative. Con quello di oggi sono 18 i progetti realizzati dal Rotary Club Castel Bolognese Romagna Ovest dal 1 luglio 2020, dei quali 15 dedicati all’emergenza COVID-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento