rotate-mobile
Cronaca

Un'app "consulente di moda" che ti trova i vestiti: premiate le migliori start-up ravennati

I criteri di selezione della giuria sono stati l’originalità, la capacità di rispondere alle esigenze di mercato, il livello di competitività, l’evidenza del vantaggio strategico e l’impatto sociale, culturale e ambientale

Lunedì la sala Cavalcoli della Camera di Commercio di Ravenna, ha ospitato la tappa ravennate del concorso nazionale “Cambiamenti”, promosso dalla Cna. Tra le prime start up classificate ci sono GetCoo con il progetto PartFinder, un sistema che permette di identificare in modo preciso e veloce parti di ricambio, viteria e bulloneria; Nero Fermento, che produce lo speciale aglio nero di Voghiera grazie a tecnologie che uniscono tradizione e sostenibilità ambientale, e Smart Solutions, che con la sua app Dress Finder accompagna il consumatore nel negozio più vicino che vende il prodotto moda ricercato.

Le start-up vincitrici di "Cambiamenti"

I criteri di selezione della giuria, composta da Pierpaolo Burioli, presidente della Cna di Ravenna, Lorenzo Ciapetti, direttore del centro studi Antares, Antonio Penso, direttore della Fondazione Flaminia, sono stati l’originalità, la capacità di rispondere a bisogni ed esigenze di mercato, il livello di competitività, l’evidenza del vantaggio strategico, l’impatto sociale, culturale e ambientale generato. Tutte le quindici imprese iscritte al concorso "Cambiamenti" parteciperanno poi al premio nazionale, in programma il prossimo 30 novembre.

“Dopo il grande successo della prima edizione del premio “Cambiamenti”, che si è svolta lo scorso anno, con 600 imprese candidate, 304 comuni coinvolti, 23 eventi territoriali e 22 finaliste, cifre destinate ad aumentare quest’anno - ha evidenziato il direttore della Cna Massimo Mazzavillani - La Cna nazionale ha deciso di rinnovare l’appuntamento con il premio anche per il 2017, un evento che sostiene le nuove imprese portatrici di pensiero innovativo che sono riuscite a realizzare il loro obiettivo di crescita pur in un periodo difficile come quello attuale. Imprese che, con un coraggio non comune, hanno saputo trasformare le tradizioni e le peculiarità del territorio italiano e della cultura economica del nostro Paese in attività imprenditoriale, sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie e dell’innovazione. E per il secondo anno consecutivo anche la Cna di Ravenna ha voluto affiancare al premio di valenza nazionale un evento a carattere territoriale che vede protagoniste le start up della nostra provincia. Questa giornata, infatti, rappresenta un momento ideale per valorizzare le neo imprese innovative e creare opportunità di visibilità, relazione e business con altre imprese consolidate del mondo Cna che, ogni giorno, è partner delle aziende nel creare opportunità concrete che coniughino la propensione all’innovazione con la capacità di mantenere uno sviluppo competitivo crescente negli anni”.

Le start up vincitrici

GetCoo è una start up innovativa che sviluppa soluzioni SaaS di Computer Vision basati su algoritmi proprietari di riconoscimento fotografico e intelligenza artificiale. Il loro primo prodotto è stato lanciato nel gennaio 2016, una piattaforma di reverse image search chiamata RevImg. A giungo 2016 rilasciano il primo prodotto dedicato al mondo culturale/artistico per la pubblicazione delle informazioni su monumenti, opere d'arte, eventi e strutture ricettive. Allo Snau R2B di Bologna hanno presentato partfinder: un sistema che permette l'identificazione di componenti e parti di ricambio in modo veloce e preciso utilizzando una fotografia. Con questo progetto hanno vinto il premio Lamarck.

Nero Fermento è una start up innovativa che nasce dall'incontro tra agricoltura e tecnologia. Prendendo spunto dalla cultura fermentativa orientale, progetta, sviluppa e realizza internamente la tecnologia necessaria al processo di maturazione/fermentazione dell'aglio dop di Voghiera che diventa aglio Nero di Voghiera, vero superfood apprezzato dai ristoranti gourmet come dal comune amante della buona tavola. Sono, inoltre, in fase di sperimentazione processi fermentativi con altre due eccellenze locali: lo scalogno di Romagna e la cipolla di Medicina, in un progetto di riscoperta e rivisitazione delle liliacee emiliano-romagnole.

Smart Solutions presenta "Dress Finder", una nuova app e un sito studiati appositamente per favorire l'attività del negoziante sul territorio. Una reale alternativa all'e-commerce. Sviluppa, infatti, soluzioni tecnologiche al servizio delle persone per promuovere l'incontro reale tra chi acquista  e chi vende, nelle piazze, nelle vie, nei quartieri della propria città.

Due fratelli ravennati creano un'app che riconosce i monumenti da una foto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'app "consulente di moda" che ti trova i vestiti: premiate le migliori start-up ravennati

RavennaToday è in caricamento