menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un avvocato alla guida del Mar, un'ex preside alla Classense: tutte le nuove nomine

Il sindaco ha firmato le nomine dei membri dei consigli di amministrazione che rappresentano il Comune di Ravenna in Ravenna Manifestazioni, RavennAntica, Casa Oriani, Museo d’arte della città e Biblioteca Classense

Il sindaco ha firmato le nomine dei membri dei consigli di amministrazione che rappresentano il Comune di Ravenna nelle fondazioni Ravenna Manifestazioni, RavennAntica, Casa Oriani e nelle istituzioni Museo d’arte della città di Ravenna e Biblioteca Classense, considerato che, a seguito del nuovo mandato amministrativo, si è reso necessario provvedere al rinnovo dei componenti.

“Ringrazio tutti coloro che, mettendo a disposizione la loro professionalità, hanno partecipato alla selezione – dichiara il sindaco Michele de Pascale – L’insieme dei componenti dei cda contempla il giusto mix tra ricercatori universitari, di prestigio nazionale e internazionale, personalità della vita culturale e associativa della nostra città, professionisti e nuovi protagonisti della scena culturale, tutte figure che saranno per l’amministrazione comunale un supporto fondamentale per gli impegni dei prossimi anni”.

Consiglio d'amministrazione della fondazione Ravenna Manifestazioni

Il sindaco ha indicato Mario Salvagiani, per la pluriennale esperienza gestionale acquisita quale presidente/vicepresidente di rilevanti Fondazioni e Associazioni finalizzate alla promozione della cultura e spettacolo; Livia Zaccagnini, laureata in lettere moderne presso l'Università degli studi di Bologna, per l'esperienza acquisita quale Presidente del cda dell'Istituzione Biblioteca Classense e quale amministratrice di un importante servizio del Comune di Ravenna.

Assemblea della fondazione Ravenna Manifestazioni

Claudia Giuliani, per le pregresse attività svolte con particolare riferimento all'attività maturata in qualità di direttrice dell'Istituzione Biblioteca Classense, curatrice di numerose attività culturali quali convegni, mostre librarie e delle attività promosse dall'Opera di Dante nonché autrice numerose pubblicazioni; Adriano Maestri, per l'esperienza manageriale e gestionale acquisita quale Direttore Generale e Presidente di importanti istituti di credito; Patrizia Magnani, architetto, per la qualificata esperienza nell'esercizio della libera professione caratterizzata principalmente da interventi di restauro conservativo, di edilizia civile terziaria e di urbanistica; Cristina Rocca, stilista, per la qualificata esperienza acquisita quale amministratore di società privata nonché titolare di importanti brand; Eraldo Scarano, notaio per la pluriennale esperienza acquisita nell'esercizio della libera professione, per gli incarichi ricoperti e quale fondatore dell'associazione Amici di Ravenna Festival e del Teatro Alighieri; Mario Salvagiani, per la pluriennale esperienza gestionale acquisita quale presidente/vicepresidente di rilevanti Fondazioni, Teatri e Associazioni finalizzate alla promozione della cultura e spettacolo.

Fondazione Casa Oriani

Sandro Rogari, per la significativa attività accademica maturata presso prestigiose Università di Firenze, per l'attività scientifica svolta orientata prevalentemente verso la storia dei movimenti politici e sociali e delle rappresentanze politiche; per la pluriennale esperienza acquisita quale membro di importanti società storiche nazionali ed internazionali, per gli incarichi istituzionali ricoperti, autore di numerose e autorevoli pubblicazioni  storiche, nonché per la conoscenza della Fondazione stessa; Andrea Baravelli, per l'esperienza acquisita quale ricercatore e docente universitario presso Università degli studi di Ferrara – settore disciplinare di Storia contemporanea,  relatore a vari convegni nazionali ed internazionali, autore di pubblicazioni storiche, nonché per la conoscenza della Fondazione stessa.

Istituzione Museo d’arte della città

Paola Babini, per l'esperienza maturata quale docente presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna e Ravenna e per l'attività curatoriale ed artistica; Maria Vittoria Baravelli, laureanda in lettere moderne, per le esperienze acquisite in particolare nell'innovazione della comunicazione applicata all'arte (art share); Mauro Brighi (presidente), avvocato, per la qualificata esperienza maturata nell'esercizio della libera professione, per l'esperienza gestionale maturata quale tesoriere della Fondazione Forense Ravennate e quale componente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Monte di Bologna e Ravenna; Paolo Bolzani, architetto, per la pluriennale esperienza quale docente universitario, per la qualificata esperienza nell'esercizio della libera professione maturata nell'ambito restauro architettonico, con particolare riferimento alle numerose opere afferenti la disciplina della museologia archeologica e di museografia e di conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali, autore di numerose autorevoli pubblicazioni del settore; Lanfranco Gualtieri, laureato in Scienze Agrarie, per la pluriennale esperienza gestionale acquisita quale Presidente e Amministratore di società private nazionali ed europee nonché di importanti fondazioni locali;

Istituzione Biblioteca Classense

Ernesto Giuseppe Alfieri, ingegnere civile, per la qualificata esperienza maturata nell'esercizio della libera professione e per la pluriennale esperienza acquisita quale presidente e amministratore di società private, istituti di credito e fondazioni; Gian Mario Anselmi, per la qualificata esperienza maturata quale professore ordinario di Letteratura italiana e Letteratura italiana medievale, autore di numerose pubblicazioni scientifiche, collaboratore delle principali Case Editrici Italiane e di alcune francesi e americane e direttore/co-direttore di varie riviste scientifiche e per l'esperienza gestionale quale amministratore di importanti istituzioni e fondazioni; Fulvia Missiroli, per l'esperienza acquisita nel campo dell'insegnamento e quale consigliere di importanti Associazioni, fondazioni ed istituzioni culturali ed umanitarie, relatrice nell'ambito di numerose conferenze e autrice di pubblicazioni in particolare sul tema della partecipazione e dell'apporto femminile alle vicende che portarono all'unificazione dell'Italia; Claudia Sebastiana Nobili, per la qualificata esperienza maturata quale professore associato di letteratura italiana presso Università di Bologna – dipartimento beni culturali e per l'insegnamento presso prestigiose università americane, per la pluriennale attività di organizzazione di convegni nazionali e internazionali di carattere scientifico, responsabile di studi e ricerche scientifiche affidati da qualificate istituzioni pubbliche o private, relatrice a vari convegni nazionali ed internazionali, nonché autrice di numerose ed autorevoli pubblicazioni scientifiche sul tema della letteratura medievale come pure di narrativa e teatro tra Otto e Novecento; Patrizia Ravagli (presidente), per la qualificata esperienza manageriale e gestionale acquisita quale dirigente scolastico di importanti Istituti scolastici di Ravenna, per l'esperienza acquisita quale Presidente di importanti associazioni culturali e umanitarie.

Fondazione RavennAntica (in sostituzione di un componente dimissionario)

Claudia Zama, per l'esercizio della libera professione quale dottore commercialista con particolare attenzione per l'analisi e controllo di bilanci, valutazione dei fabbisogni finanziari, operazioni di costituzione, trasformazione, scorporo, perizie e valutazioni patrimoniali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento