Un contest musicale sulla Resistenza dedicato al calciatore-partigiano Bruno Neri

Il tema del concorso musicale è la narrazione della Liberazione e della Resistenza nella sua accezione più ampia e nelle sue più varie manifestazioni

Aperto il nuovo bando per brani musicali per il progetto “Materiale Resistente 2.0” dedicato all’atleta e partigiano faentino Bruno Neri a cura della Casa della Musica di Faenza. I vincitori, in collaborazione con il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, saranno pubblicati su una compilation online e si esibiranno al prossimo Mei di Faenza dal 2 al 4 ottobre insieme ad altri artisti e band che hanno omaggiato con loro specifiche canzoni grandi protagonisti della Resistenza, come Bruno Corbari e Bruno Neri stesso.

Un contest rivolto ai giovani under 35 sul tema della Resistenza

L’associazione Rumore di Fondo, gestore della Casa della Musica di Faenza, organizzatore di Faenza Rock e partner del Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, propone per celebrare i 20 anni del primo concorso una seconda edizione del concorso musicale “Materiale Resistente 2.0”, rivolto ai giovani under 35 e aperto a tutti i tipi di artisti singoli e formazioni e a tutti gli stili e generi musicali.

Il tema del concorso musicale è la narrazione della Liberazione e della Resistenza nella sua accezione più ampia e nelle sue più varie manifestazioni e soprattutto legato ai temi dell’attualità e delle nuove resistenze oggi nella società globale e multietnica. Il comitato promotore invita i partecipanti a proporre un percorso musicale, attraverso la proposta di un brano inedito e originale, anche già pubblicato e scritto nell’ultimo anno, che restituisca i valori più alti emersi nella lotta di Liberazione legati ai temi di oggi, inteso anche come fenomeno storico che a livello internazionale emerge con forza e raggiunge il suo apice nel corso della Seconda guerra mondiale e puntando alla sua attualità di oggi.

In questa prospettiva si invitano a partecipare tutti i giovani fino ai 35 anni sia come singoli artisti che come band che in qualsiasi altra formazione sottolineando che il concorso musicale è aperto a tutti i generi, nessuno escluso, con particolare preferenze per i nuovi stili musicali delle più giovani generazioni e con un’apertura anche verso le seconde generazioni, per potersi confrontare con il patto di memoria che alimenta la nostra Costituzione.

I requisiti per partecipare

Destinatari del progetto sono cantanti, cantautori, musicisti, rapper, dj, band e qualsiasi altra formazione musicale rivolta ai giovani fino ai 35 anni provenienti da tutta Italia e anche da italiani residenti all’estero. Per le formazioni non singole è sufficiente che sia presente il 50% di giovani fino ai 35 anni. Oggetto del bando è la presentazione di un brano inedito e originale legato al tema della Resistenza e della Liberazione connessa anche ai temi di oggi e all’attualità. Il brano va consegnato via mail attraverso un file elettronico (mp3 e simile) o link (wetransfer, soundcloud e simili) all’indirizzo e-mail mei@materialimusicali.it e in copia segreteria@materialimusicali.it con allegata scheda contenente nome e cognome di chi invia, formazione completa dell’artista e/o band che propone il brano, contatti postali e telefonici completi, biografia completa, testo del brano, età dell’artista e/o eta’ degli artisti della formazione e almeno una foto entro e non oltre il 30 settembre 2020. Il 1 ottobre saranno comunicati il vincitore e/o i vincitori e selezionati. Tutti i partecipanti saranno presentati al Mei 2020 dal 2 al 4 ottobre 2020 a Faenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il contest in onore del calciatore partigiano Bruno Neri

Il concorso musicale, che ha come sede la città di Faenza, è dedicato alla memoria dell’atleta e partigiano faentino Bruno Neri, calciatore di Serie A nelle file del Torino e Partigiano, che già nel corso dell’esperienza calcistica dimostrò’ la sua contrarietà al fascismo, non alzando il braccio teso nel saluto romano durante l’occasione di una partita della Fiorentina, per il quale giocava in quel periodo, e che dopo l’armistizio di Cassibile si arruolò tra le file della Resistenza. Vicecomandante del Battaglione Ravenna cadde in uno scontro coi nazisti, che avevano occupato l’Italia, avvenuto il 10 luglio 1944 nei pressi dell’Eremo di Gamogna. Lo stadio comunale di Faenza è dedicato a Bruno Neri e recentemente il Torino Club ha dedicato un omaggio proprio a Bruno Neri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento