rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Un gruppo di imprenditori ravennati lancia una raccolta fondi per la città ucraina di Mariupol

Le aziende aprono una sottoscrizione a favore della città ucraina che ha profondi legami commerciali con il Porto di Ravenna

Un gruppo di imprenditori del porto ravennate ha lanciato una sottoscrizione a favore di Mariupol, città dell'Ucraina con la quale Ravenna ha storici rapporti commerciali. Così il gruppo Sisam, Neptune, Seamond e l'associazione Naviga in Darsen adesiderano offrire un aiuto concreto alla popolazione di quella città, affacciata sul Mar Nero, devastata dalla guerra.

"Mariupol ha avuto legami commerciali con la città di Ravenna ed il suo Porto in tutti gli anni decisivi per lo sviluppo dei traffici e dei collegamenti via mare, dagli anni settanta fino alla fine degli anni novanta - affermano gli imprenditori ravennati - molte aziende ravennati del cluster marittimo-portuale ne hanno tratto benefici. E’ il momento di intervenire concretamente con un gesto di riconoscenza verso il popolo ucraino sostenendo iniziative non solo dal punto di vista finanziario ma esprimendo anche quotidiana solidarietà a quanti soggiornano nella nostra Città in attesa di poter rientrare in patria".

Le imprese del porto rivolgono quindi un appello alle associazioni di categoria ed alle singole aziende di unirsi a loro "per sostenere 60 musicisti e coristi ucraini ospiti nella nostra Città e che avremo modo di ascoltare presso la chiesa di San Romualdo, sede dell’Orchestra Cherubini". La sottoscrizione è stata aperta presso La Cassa di Ravenna e rimarrà operativa per 90 giorni al termine dei quali verrà pubblicato il resoconto delle somme ricevute ed il nominativo dei beneficiari. Per sostenere la sottoscrizione: Iban IT04L0627013181CC0810086566 intestato a Naviga in Darsena, causale “Nel nome di Mariupol”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un gruppo di imprenditori ravennati lancia una raccolta fondi per la città ucraina di Mariupol

RavennaToday è in caricamento