Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Un infermiere ravennate lancia un'app per portare i medici 'a domicilio'

L’ambizione dell'app è quella di diventare il punto di riferimento per tutte le persone che hanno bisogno di prenotare una prestazione sanitaria domiciliare per se stessi in pochi click

Il progetto ravennate 'Curiamo', l’app dedicata alla sanità domiciliare, è tra le migliori 40 idee selezionate alla Startup Competition del Web Marketing Festival 2020 di Rimini. La startup, nata 3 anni fa a Ravenna, è stata selezionata tra oltre 700 candidate e il 19 novembre presenterà il proprio progetto a livello nazionale.

“Pur non rientrando tra le 6 finaliste della competition, - spiegano gli organizzatori del WMF - le 40 startup selezionate “si sono distinte per il potenziale innovativo del loro modello di business. I progetti inseriti nella “sala Startup” si presenteranno attraverso delle pitch session a una platea virtuale di incubatori e investitori e assegneranno premi per un valore di oltre 300mila euro”. Una grande opportunità di realizzare il proprio progetto per la startup ravennate.

Che cosa è Curiamo? Curiamo è l’app che porta il professionista sanitario direttamente dal paziente 24 ore su 24. Nata dall’idea di un infermiere ravennate, Luca Bellone, Curiamo si presenta con l’ambizione di diventare il punto di riferimento per tutte le persone che hanno bisogno di prenotare una prestazione sanitaria domiciliare per se stessi o per un proprio caro in pochi click, garantendogli una visione completa del profilo del professionista e la professionalità delle cure. 

“Ho avuto un problema con un parente stretto - afferma Bellone - necessitava di cure e cercavo qualcuno che eseguisse visite a domicilio. Iniziai a contattare numeri su numeri, alla fine con successo, ma non avevo referenze riguardo al professionista che comunque sarebbe potuto venire solo dopo tre giorni dalla mia richiesta. Con il mio lavoro a tempo pieno non ce l’avrei fatta”. Ed è proprio da questo bisogno che nasce Curiamo: attraverso il triage fatto con una teleconsulenza medica dedicata e una scelta di sanitari, il paziente o il care-giver con pochi click potrà prenotare le cure necessarie al proprio domicilio già dal giorno successivo alla richiesta, affidandosi a professionisti selezionati e certificati.

“Non solo, attraverso Curiamo - continua Bellone - vogliamo valorizzare il lavoro del personale sanitario, facendone valere l’esperienza e la formazione. Curiamo in una parola? Ascoltare, ascolteremo gli utenti, vogliamo farli sentire parte di un progetto condiviso e solo ascoltandoli possiamo migliorare e valorizzare ciascun paziente. Lavoriamo ogni giorno per far sì che la nostra idea diventi realtà e per dare sostegno, soprattutto in un momento così difficile, al più alto numero di pazienti possibile, a partire dalla Romagna per arrivare in tutta Italia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un infermiere ravennate lancia un'app per portare i medici 'a domicilio'

RavennaToday è in caricamento