Un momento conviviale per tutti per la fine del Ramadan

Il Centro islamico di Fusignano organizza per domenica l’ottava edizione di “Iftar insieme”, per celebrare la rottura del digiuno previsto dal Ramadan

Il Centro islamico di Fusignano organizza per domenica, dalle 20.30 alle 22, l’ottava edizione di “Iftar insieme”, per celebrare la rottura del digiuno previsto dal Ramadan.

La festa si terrà nei locali di via dell’Artigianato 25 e come ogni anno è aperta a tutti; si tratta di un momento di interazione e convivialità “per il dialogo e la pace”, come dichiara il Cif (Centro islamuco Fusignano). “Iftar” è il pasto serale consumato dai musulmani per interrompere il loro digiuno quotidiano durante il mese islamico del Ramadan.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa è a ingresso libero ed è patrocinata dal Comune di Fusignano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento