menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un murales contro l'omofobia al posto della scritta "Il Preside è gay"

Prenderà il posto di tale scritta un’opera artistica, col progetto della quale Davide D’Angelo ha vinto una chiamata pubblica per street artist promossa dal liceo scientifico Oriani

Lo street artist Davide D’Angelo, 35enne di Ascoli Piceno in arte Urka, sarà all’opera nella giornata di domenica e lunedì sul muro della palestra del liceo scientifico imbrattato qualche mese fa con una scritta discriminatoria rivolta al dirigente Gianluca Dradi. Prenderà il posto di tale scritta un’opera artistica, col progetto della quale Davide D’Angelo ha vinto una chiamata pubblica per street artist promossa dal liceo scientifico Oriani, dall’assessorato alla Pubblica istruzione del Comune e dalla Provincia, in collaborazione con l’Università di Bologna.

Il tema del murales, legato al superamento dell’omofobia e di ogni discriminazione, è stato individuato e scelto dagli studenti del liceo. La proposta di Urka si è classificata prima tra quelle provenienti da 18 concorrenti, di cui uno russo. Alle 12.30 di lunedì 16 settembre il murales sarà inaugurato alla presenza, tra gli altri, del sindaco Michele de Pascale, del dirigente del liceo Oriani Gianluca Dradi, dell’assessore all’Istruzione Ouidad Bakkali e del direttore dell’Ufficio scolastico territoriale Agostina Melucci.

La scelta del vincitore è stata frutto dell'opinione della maggioranza degli studenti del liceo - in 470 hanno partecipato a un sondaggio esplorativo a loro riservato - e della valutazione espressa dalla giuria di esperti composta dallo stesso dirigente Dradi, dalla professoressa Maria Luisa Martinez, dall'ingegnere Marco Conti della Provincia, dalla responsabile dell’unità organizzativa Qualificazione e Politiche giovanili del Comune Valeria Mazzesi e dal professor Luca Ciancabilla, docente di storia dell’arte dell’Università di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento