rotate-mobile
Cronaca

Un omaggio in mosaico alla compagnia partigiana: "Protagonisti della cultura e del patriottismo ravennate"

In Classense il tributo alla Compagnia "Mazzini". Marcello Landi dell'associazione Dis-Ordine chiede che l'opera musiva trovi "adeguata collocazione in Municipio"

Mercoledì pomeriggio la gremita Sala Dantesca della Biblioteca Classense ha tributato un lungo applauso al mosaico restaurato che ricorda la 14a Compagnia "Mazzini", un omaggio a Jules Minguzzi che la comandava e ad Antonio Rocchi che ne faceva parte. "Non poteva esserci ricorrenza più indicata del IX Febbraio, anniversario della Repubblica Romana di Mazzini, Armellini e Saffi, per ricordare due grandi protagonisti della cultura e del patriottismo ravennate che hanno lasciato una impronta indelebile nella liberazione della città e nella difesa del patrimonio monumentale e musivo" ha sottolineato Mingozzi che, assieme a Gamberini, Landi, Alfieri e Mazzotti sono stati relatori nel convegno "IX Febbraio, artisti e patrioti per la Libertà". 

Marcello Landi si è augurato che l'opera musiva trovi adeguata collocazione in Municipio ed Eugenio Fusignani, vicesindaco e presidente di Ravenna Risorgimento, concludendo il convegno ha voluto ringraziare "i mosaicisti del Dis-Ordine per il restauro, Graziella Pasini per la collaborazione e i tanti ravennati per l'affetto rivolto ai componenti della 14a, tra i quali Secondo Bini, Olindo Servadei, Domenico Schiavina e tutti i repubblicani che la componevano, sentiamo per questo il dovere morale di ricordarli attraverso il mosaico, "la strada dei pittori" in borgo San Biagio e la riconoscenza dei cittadini tutti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un omaggio in mosaico alla compagnia partigiana: "Protagonisti della cultura e del patriottismo ravennate"

RavennaToday è in caricamento