rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca

Un presidio per il clima davanti all'Eni: "Vogliamo un modello energetico basato sulle rinnovabili"

La manifestazione è organizzata dal coordinamento ravennate Per il Clima – Fuori dal Fossile: "Liberarsi dalle fonti fossili per salvare la pace e l’ambiente"

Un'azione di protesta in nome della pace e dell'ambiente: con questo intento il coordinamento ravennate “Per il Clima – Fuori dal Fossile” organizza per sabato 12 marzo, alle 11, un presidio davanti alla sede Eni di via Baiona.

"La drammatica fase che sta vivendo tutta l’Europa, con il catastrofico precipitare degli eventi in Ucraina, ha fra le sue cause principali la feroce contesa per le risorse energetiche - afferma il movimento - Contrariamente a quello che dicono le principali istituzioni, non è con il ricorso alla devastazione ambientale conseguente alla moltiplicazione delle trivellazioni nell’Adriatico, nella Pianura Padana e  in quasi tutta Italia che ci libereremo dalla dipendenza energetica e dalle crisi internazionali ad essa collegate. Solo un vero programma di riduzione delle fonti fossili e poi di fuoriuscita da esse, e lo sviluppo di un nuovo modello energetico basato sulle rinnovabili, sulle comunità energetiche, su un serio piano di risparmio e sulla tutela dell’ambiente, può dare alle future generazioni la speranza per l’ avvenire".

"Eni e gli altri colossi dell’energia sono diventati il vero governo del nostro Paese, e le Istituzioni nazionali e locali sono in gran parte asservite alle loro scelte, che porteranno al peggioramento della già drammatica crisi ambientale - spiega il coordinamento Per il Clima – Fuori dal Fossile che lancia questa manifestazione - per far sentire la protesta di chi non vuole assoggettarsi alle scelte distruttive e all’inganno delle operazioni di 'riverniciatura verde'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un presidio per il clima davanti all'Eni: "Vogliamo un modello energetico basato sulle rinnovabili"

RavennaToday è in caricamento