Un prezioso patrimonio di valori e tradizioni: Primo Petrignani celebra il secolo di vita

Primo è soddisfatto dei successi che ha avuto e di quello che è riuscito a fare per la famiglia, della quale è molto contento così come lo è dei nipoti,

Cia-Agricoltori Italiani Romagna celebra il secondo di vita di Primo Petrignani. E' il più grande di tre fratelli. Insieme a Giorgio e Terzo, ultranovantenni, Primo è stato il fondatore dell’Azienda agricola “Petrignani e altri” di Fornace Zarattini, associata Cia. I tre fratelli erano mezzadri (come i loro genitori) e quando il fondo fu messo in vendita – raccontano le figlie di Primo, Silvia e Stefania – ebbero il coraggio di comprarlo, non senza fatica. A quella terra erano strettamente legati, essendo nati tutti e tre lì ed acquistarla era sempre stato il loro sogno. Negli anni gli ettari a seminativi (in particolare grano) aumentarono. Avevano anche un po’ di uva da vino, soprattutto per auto consumo.

Primo è soddisfatto dei successi che ha avuto e di quello che è riuscito a fare per la famiglia, della quale è molto contento così come lo è dei nipoti, che lo adorano. I momenti difficili non sono mancati, ma non si è di certo risparmiato pur di portare avanti il lavoro e di crescere la famiglia. Primo dice di essere arrivato a questo importante traguardo "perché è sempre stato alle regole, ligio al dovere". "Primo - evidenzia Cia-Agricoltori - rappresenta un secolo di storia e con le parole i fatti trasmette un prezioso patrimonio di valori e tradizioni alla base della nostra società, circondato dall’amore e dalle cure dei suoi cari". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento