menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Primo maggio diverso, tra cerimonie in forma ridotta e il "concertone" in tv

I sindacati non rinunciano a celebrare la Festa dei Lavoratori e preparano una serie di eventi nel rispetto delle norme anticontagio. A Ravenna la cerimonia davanti al Mar

Cgil, Cisl e Uil del territorio ravennate si preparano a celebrare la Festa dei lavoratori che quest’anno sarà accompagnata dal messaggio “Il lavoro in sicurezza per costruire il futuro”. La ricorrenza cade in uno dei momenti più drammatici della storia recente d’Italia. Un intero Paese è impegnato a vincere la battaglia contro il Coronavirus e la minaccia sanitaria si è trasformata in emergenza sociale ed economica.

“Ci apprestiamo a vivere un Primo Maggio diverso da tutti gli altri – dicono Costantino Ricci, Roberto Baroncelli e Carlo Sama, rispettivamente segretari territoriali di Cgil, Cisl e Uil -. Non ci saranno le piazze gremite di gente e i giardini colorati a festa, non ci sarà la distribuzione dei garofani, ma non vogliamo rinunciare a rendere il Primo Maggio un giorno speciale, così abbiamo deciso di organizzare una cerimonia raccolta e rispettosa delle disposizioni vigenti”.

I sindacati danno appuntamento a venerdì 1 maggio di fronte al Mar di Ravenna, in via di Roma, da dove alle 11 prenderanno la parola il sindaco di Ravenna Michele de Pascale e, a nome delle tre sigle sindacali, il segretario della Cisl Roberto Baroncelli. In ottemperanza ai provvedimenti restrittivi legati all’emergenza sanitaria, la cerimonia si svolgerà in forma ridotta e senza presenza di pubblico. Sarà possibile vedere l’evento sulla pagina Facebook del Comune di Ravenna (https://www.facebook.com/comunediravenna) e dai siti di organizzazione di Cgil, Cisl e Uil oppure dalle rispettive pagine Facebook.

A livello nazionale, in accordo con la Rai, sono previsti due appuntamenti entrambi su Rai Tre. Dalle 12,20 alle 13 andrà in onda un’edizione straordinaria del TG3 dedicata alla Festa dei Lavoratori, con intervista ai tre segretari generali, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Dalle 20 alle 24, edizione straordinaria del Concertone con un evento televisivo, condotto da Ambra Angiolini, che terrà insieme le riflessioni dei segretari generali Cgil, Cisl e Uil, di altre personalità italiane e internazionali, di una decina di testimonianze di lavoratrici e lavoratori e il contributo musicale di un cast di artisti di altissimo livello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento