rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Un rimorchiatore da Ravenna per sbloccare il canale di Suez

Anche Ravenna ha contribuito allo sblocco del Canale di Suez, disincagliando la portacontainer 'Ever Given' ha bloccato il traffico navale per giorni

Anche Ravenna ha contribuito allo sblocco del Canale di Suez, disincagliando la portacontainer 'Ever Given' ha bloccato il traffico navale per giorni. Il rimorchiatore battente bandiera italiana 'Carlo Magno', che ha contribuito ai lavori per il disincaglio, fa infatti parte della flotta della società Augustea, ma è stato costruito nel 2006 dai cantieri Rosetti Marino di Ravenna. Registrato presso il porto di Catania, il rimorchiatore ravennate ha una stazza di 1.658 tonnellate e una potenza di 10.880 cavalli. Ha una larghezza di 15,50 metri, una profondità di sette metri e un'altezza di 6,20.

"Ancora una volta imprese ravennati come le Rosetti Marino portano lustro alla nostra città ed alla qualità del sistema economico che continuano a rafforzare e qualificare - afferma Giannantonio Mingozzi, presidente di Tcr - Il rimorchiatore Carlo Magno, che ha contribuito a disincagliare la porta container ferma nel canale di Suez, è uscita dai cantieri Rosetti ed è tra i più potenti al mondo; inutile ripetere quanto abbiamo sottolineato in più occasioni quando le nostre imprese si sono contraddistinte nei settori dell'energia, della meccanica e dell'impiantistica marina in particolare, sia sul versante della competitività che dell'innovazione in campo mondiale, ma in questo caso il rimorchio costruito a Ravenna contribuisce anche a risolvere un blocco trasportistico di dimensioni internazionali. Per questo i complimenti ai vertici dell'azienda ed ai suoi tecnici e dipendenti sono ancora più meritati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un rimorchiatore da Ravenna per sbloccare il canale di Suez

RavennaToday è in caricamento