Un settembre di ceramica italiana e faentina "verso Nord-Est"

A Rijeka fanno tappa Grand Tour, la mostra di rappresentanza di AiCC e il progetto speciale Twins - Ceramica di Rijeka-Fiume e Faenza, città gemellate

Sarà un settembre importante per la ceramica italiana e faentina, con tre importanti mostre che sono in partenza in direzione "Nord-Est", in particolare verso Rijeka in Croazia e Nove (Vicenza).

La mostra di rappresentanza di AiCC, Grand Tour della Ceramica Classica Italiana, dopo una estate in cui ha fatto tappa nelle quattro città siciliane socie di AiCC (Burgio, Caltagirone, Sciacca, Santo Stefano di Camastra), approda infatti a Rijeka-Fiume, al prestigioso Museo Marittimo e Storico del Litorale Croato, dove il pubblico potrà ammirare le opere in ceramica provenienti dalle 40 città italiane di affermata tradizione ceramica. La mostra, a cura di Jean Blanchaert, Viola Emaldi ed Anty Pansera, è - come dice il titolo - un viaggio in Italia attraverso una selezione di ceramiche di gusto tradizionale scelte dalla collezione di rappresentanza di AiCC - Associazione Italiana Città della Ceramica. Un omaggio alla tradizione ceramica italiana, che dal 2014 ha viaggiato attraverso una trentina di tappe in Italia ed Europa, in cui le opere esposte sono riedizioni di pezzi storici o produzioni ispirate al gusto tradizionale, da oggetti di uso comune ad altri puramente decorativi: dall’Arcaico al tardo Medioevo, dal Rinascimento al Settecento, dal Neoclassico al Liberty, fino all’influsso del Design. La mostra inaugura il 6 settembre allo ore 20.00 e sarà visitabile fino al 17 novembre 2019.

Sempre al Museo Marittimo e Storico del Litorale Croato verrà allestita la mostra Twins - Ceramica di Rijeka-Fiume e Faenza, città gemellate: un progetto, a cura di Viola Emaldi, che mette a confronto le identità culturali e le tradizioni tecnologiche di due città gemellate, Rijeka-Fiume e Faenza, unite nella loro diversità grazie all'uso della ceramica quale mezzo espressivo, con opere realizzate da otto ceramisti e botteghe ceramiche faentine in dialogo con altrettanti ceramisti di Rijeka-Fiume. I ceramisti faentini in mostra sono Ceramica Gatti, Antonietta Mazzotti, Mirta Morigi, Carla Lega, Elvira Keller, Maurizio Russo, Fos Ceramiche, Manifatture Sottosasso. La mostra sarà visitabile dal 6 al 9 settembre settembre 2019.

Queste due mostre a Rijeka-Fiume in Croazia sono frutto della collaborazione in corso tra AiCC e le città di Matulji e Rijeka-Fiume (città che stanno valutando, assieme a quelle di Varaždin, Čakovec e Osijek, di creare una "Associazione Croata delle Città della Ceramica"), del rapporto di gemellaggio tra la Città di Faenza e Rijeka-Fiume e della disponibilità, sensibilità e dell'importante lavoro svolto dal Museo Marittimo e Storico del Litorale Croato e dall'Associazione per la promozione ceramica "Interinova Matulji", in particolare dalla sua presidente Ivna Safundžić, che negli stessi giorni organizza la terza edizione del festival ceramico Matuljska kolajnica a Matulji, con la realizzazione di workshop e laboratori a cura del decano degli artisti di Rijeka-Fiume Boris Roce e l'italiano Roberto Aiudi.

Infine, la ceramica di Faenza sarà presente nei giorni 6-7-8 settembre anche a Nove (Vicenza), nell'ambito della Festa della Ceramica - Portoni Aperti, con la mostra Faience - viaggio nella ceramica di Faenza, progetto espositivo itinerante con opere dei ceramisti e botteghe ceramiche faentine soci di Ente Ceramica Faenza, tra ceramica tradizionale e linguaggi contemporanei. La mostra sarà allestita nella Sala G. De Fabris del Comune di Nove. Arte, artigianato e design si fondono in questa mostra che nasce per essere itinerante (la prima tappa è stata a Casola Valsenio nel 2018), per viaggiare attraverso città italiane ed europee e sviluppare una narrazione, sintetica ma completa, sulla creatività ceramica faentina del presente. In mostra oltre 30 fra botteghe e ceramisti faentini, con la partecipazione straordinaria di Muky a questo progetto sul presente, creando un ponte con il passato ceramico di Faenza, attraverso un'opera di grande forza espressiva e contemporaneità, pur essendo stata realizzata dall'artista nel 1955. La mostra inaugura il 6 settembre alle ore 20.00. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento