Cronaca

Un viaggio attraverso i "confini" della Romagna in un documentario

Un viaggio fatto di scoperte e incontri con persone che abitano e amano questi luoghi di confine e che ha goduto del supporto di vere e proprie icone della Romagna, come il comico Paolo Cevoli

Un lungo e insolito itinerario, alla scoperta di tesori spesso solo intravisti ma non adeguatamente valorizzati: è il “Viaggio ai confini della Romagna” effettuato da tre appassionati della natura e delle bellezze del territorio, che per due settimane hanno percorso in lungo e in largo strade e sentieri della nostra regione. Oggi, a distanza di un anno, il progetto è diventato un documentario, che sarà presentato in anteprima lunedì 4 alle 21,30 all'Arena del Sole di Lido di Classe, nell’ambito della rassegna “Estate Doc”. Alla proiezione sarà presente il regista Marco Civinelli, che ha realizzato un racconto per immagini partendo da più di 10 ore di materiale audiovisivo realizzato durante il viaggio. Il film, della durata 57 minuti, è una produzione Limina srl e Selvatica VideoLab.

Il progetto “Viaggio ai confini della Romagna” è stato ideato da Nevio Agostini, naturalista forlivese e responsabile del settore Ricerca, conservazione e promozione del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, insieme a Marco Ruffilli, uno dei fondatori della Pro Loco di Castrocaro Terme, ed al faentino Sandro Bassi, giornalista e guida escursionistica ambientale. I tre hanno percorso in 15 giorni circa 540 chilometri (di cui 260 a piedi, altrettanti in bici e 20 in barca) su e giù per le zone di confine della Romagna, per un totale di oltre 17mila metri di dislivello: dal promontorio di Fiorenzuola di Focara passando per l’Appennino fino alla valle del Sillaro, poi attraverso la Pianura Padana, le valli di Comacchio e la Riviera romagnola da Cervia a Riccione. Un viaggio fatto di scoperte e incontri con persone che abitano e amano questi luoghi di confine, e che ha goduto del supporto di vere e proprie icone della Romagna come il comico Paolo Cevoli. Ad accompagnare i tre nel percorso, anche uno strumento di promozione come la Romagna Visit Card, la card turistica della destinazione unica di Romagna che mette in rete l’offerta delle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viaggio attraverso i "confini" della Romagna in un documentario

RavennaToday è in caricamento