Cronaca

Un video documentario per raccontare le imprese dei volontari ravennati

"Il video racconta in maniera efficace quello che ogni giorno viviamo e facciamo insieme ai ragazzi" commenta Katia Dal Monte, operatrice dell’associazione Agevolando

“Guardare insieme al futuro” è il titolo del video-documentario che racconta le azioni a Ravenna di Agevolando, associazione di volontariato che svolge attività per promuovere l’autonomia, il benessere e la partecipazione attiva di ragazzi neomaggiorenni, cresciuti in comunità, affido o casa-famiglia (definiti tecnicamente “care leaver”). L’intento del video è quello di raccontare i progetti e le attività dell’associazione attraverso la voce e la testimonianza di volontari, donatori e ragazzi e ragazze stessi. Le scene sono state girate nella sede dell’InformaGiovani di Ravenna, negli appartamenti di Lido Adriano e nella casa di Rossetta, struttura messa a disposizione da una privata cittadina.

“Il video racconta in maniera efficace quello che ogni giorno viviamo e facciamo insieme ai ragazzi dell’associazione e in collaborazione con le istituzioni e le realtà di accoglienza della provincia - commenta Katia Dal Monte operatrice dell’associazione Agevolando - una grande soddisfazione potere raccontare e mostrare alla città di Ravenna il contributo che Agevolando può offrire per migliorare il futuro di ragazzi e ragazze spesso troppo soli nella sfida di diventare grandi. Ecco perché il nostro sguardo è rivolto al futuro e per continuare a crescere e ad offrire opportunità c’è bisogno del sostegno di tutti”.

L’assessora ai Servizi sociali Valentina Morigi è particolarmente soddisfatta del progetto realizzato poiché “nel sostenere le attività di Agevolando la pubblica amministrazione vuole essere vicina ai ragazzi e alle ragazze neomaggiorenni che hanno vissuto l’esperienza dei percorsi di protezione, aiutarli a non sentirsi soli bensì inseriti all’interno di un contesto di comunità e di opportunità attraverso cui poter raggiungere una piena indipendenza”.

Agevolando è un’associazione di volontariato che ha recentemente festeggiato dieci anni di attività e dal 2012 è presente anche nella provincia di Ravenna. Dal 2014, grazie al sostegno del Comune di Ravenna, l’associazione ha avviato lo sportello del neomaggiorenne Link che ha sede all'InformaGiovani di Ravenna ed è dedicato a giovani (tra i 16 e i 26 anni) che vivono o hanno vissuto un’esperienza di accoglienza “fuori famiglia” e che allo sportello possono ricevere informazioni e orientamento.

Oltre allo spazio dedicato allo sportello Link, il Comune di Ravenna ha concesso in uso all'associazione due appartamenti a Lido Adriano da dedicare a ragazzi/e che una volta divenuti maggiorenni e usciti dai percorsi di accoglienza (in comunità, affido, casa famiglia), dove sono cresciuti in adolescenza o fin da bambini, non hanno un posto dove vivere.

Ravenna è sede anche del Care Leavers Network della Romagna: un progetto, unico in Italia, che riunisce ragazzi e ragazze con esperienze di accoglienza che desiderano far sentire la loro voce per il riconoscimento dei loro diritti e per migliorare il sistema di tutela e la fase di transizione all’autonomia attraverso la loro diretta esperienza. Sono in tutto 15, ad oggi, i posti letto che Agevolando può offrire ai ragazzi nel territorio provinciale e 200 gli accessi ogni anno allo “Sportello del neomaggiorenne” che offre ai ragazzi orientamento e supporto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un video documentario per raccontare le imprese dei volontari ravennati

RavennaToday è in caricamento