rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca Faenza

Una cassa d'espansione per le imprese agricole ravennati, Legacoop: "Progetto strategico"

Si tratta del progetto di messa in sicurezza e incremento della resilienza idrico-idraulica dei territori sottesi dal canale Fosso Vecchio

Una cassa di espansione contro la crisi idrica che minaccia le imprese agricole di Bagnacavallo, Cotignola e Faenza, in provincia di Ravenna. Si tratta del progetto di messa in sicurezza e incremento della resilienza idrico-idraulica dei territori sottesi dal canale Fosso Vecchio presentato giovedì al museo delle Erbe palustri a Villanova di Bagnacavallo, alla presenza tra gli altri dell'assessore regionale all'Ambiente, Irene Priolo, oltre che dai rappresentanti dei comuni e del Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale.

Un progetto che "riveste un’importanza certamente strategica per il territorio e l’agricoltura romagnola - commentano da Legacoop Romagna - A partire dalle dimensioni (costerà oltre 40 milioni di euro, di cui circa 37 dalla Regione Emilia-Romagna e dal Pnrr, mentre oltre 3 saranno a carico delle imprese interessate), si tratta evidentemente di un’opera ambiziosa anche dal punto di vista degli obiettivi, dovendo dare una risposta a gravissimi problemi, ormai strutturali, tra cui la scarsità delle precipitazioni e l’inquinamento delle acque che minacciano l’agricoltura".

"Auspichiamo in particolare - afferma Stefano Patrizi, responsabile del settore agroalimentare di Legacoop Romagna - che nella fase di progettazione e in quella di realizzazione sia tenuto sempre alto il livello della concertazione e del confronto anche con le imprese agricole, cooperative, e le loro rappresentanze al fine di ottimizzare i risultati di questa grande opportunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una cassa d'espansione per le imprese agricole ravennati, Legacoop: "Progetto strategico"

RavennaToday è in caricamento