Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

C'è tanta Romagna in questo progetto che nasce dalla collaborazione fra il gruppo Yoox net-a-porter, azienda di vendita online di beni di moda ideata dal ravennate Federico Marchetti, e la The Prince’s Foundation, fondazione del principe Carlo

Una giovane stilista riminese realizza un sogno degno di una favola. Giulia Albini, che oggi vive a Milano dove studia al centro di ricerca Fashion in Progress del Politecnico, insieme ad altri designer italiani e inglesi, è arrivata alla corte del Principe Carlo per creare una collezione di moda ispirata a Leonardo da Vinci.

E c'è tanta Romagna in questo progetto che nasce dalla collaborazione fra il gruppo Yoox net-a-porter, azienda di vendita online di beni di moda ideata dal ravennate Federico Marchetti, e la The Prince’s Foundation, fondazione del principe Carlo, che promuove i mestieri d'arte tra le nuove generazioni. La collezione, composta da dieci modelli di lusso per donna e otto da uomo, lanciata giovedì scorso online su Yoox, è il risultato del progetto The Modern Artisan (l'Artigianato moderno) una colleborazione che mira a rafforzare le competenze sartoriali e a formare professionalmente gli apprendisti artigiani nel Regno Unito e in Italia. I sei giovani saranno così formati a lavorare con pratiche sostenibili e tecniche di produzione tradizionali e preparati per una carriera da artigiani realmente contemporanei.

"Sono rimasto enormemente impressionato dagli sforzi, dalle idee e dalla visione mostrata dagli artigiani del Regno Unito e dell'Italia - ha commentato il principe Carlo - Spero che conservino da questa esperienza un bagaglio di conoscenze e che abbiano capito come un approccio sostenibile alla progettazione e alla produzione possano essere utili e applicabili alle loro imprese o alle loro carriere future. La chiave per me è riscoprire l'importanza che la natura riveste, capire da dove provengono i materiali naturali e come possono essere utilizzati in modo sorprendente  e innovativo. Dopo tutto, la natura è la fonte di tutto".

Gli studenti hanno imparato ad analizzare dati provenienti dalle immagini, usando il riconoscimento visivo dell’intelligenza artificiale per decidere stili e silhouette dei vari capi. Il progetto nato nell’anno del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, ha tratto ispirazione dal rapporto tra arte e scienza, al centro delle opere dell’artista. Il risultato è una collezione che sposa linee formali e architetture sartoriali semplici. I nodi di Leonardo sono un altro riferimento ricorrente, mentre i suoi studi sul drappeggio hanno guidato i modelli da donna, con un evidente richiamo nelle pieghe, nei dettagli a punto smock e nei fiocchi. I capi maschili guardano invece agli studi tecnici e anatomici dell’artista, nonché alla sua passione per i dettagli architettonici.

collezione moda - per fondazione principe carlo - stilista riminese-2La sostenibilità è un altro elemento cardine della collezione, in sintonia con i valori condivisi dalla The Prince’s Foundation - il cui presidente, il principe Carlo del Galles, è in prima linea da più di quarant’anni per un futuro sostenibile - e Federico Marchetti, Presidente e amministratore delegato di Yoox. Il gruppo è infatti impegnato nella promozione della sostenibilità nel settore moda e lusso dal 2009. "Unire mondi apparentemente distanti è una delle mie passioni da sempre. Il progetto The Modern Artisan si avvale di big data e intelligenza artificiale per trasformare l’antico mestiere dell’artigiano in una professione contemporanea - ha affermato Marchetti - Abbiamo dato alla nuova generazione di artigiani gli strumenti digitali usati nel settore per muoversi in un’industria in continua evoluzione. Disegnata in Italia e realizzata nel Regno Unito, questa collezione, connotata da forti elementi di sostenibilità, dimostra l’enorme potenzialità della collaborazione tra Paesi nell’affrontare le sfide ecologiche e la formazione dei talenti creativi in questa fase di incertezza che per il futuro".

Tutti i proventi derivanti dalla vendita della collezione saranno donati alla The Prince’s Foundation per sostenere lo sviluppo e la gestione dei programmi formativi destinati a preservare le competenze artigianali tessili. Il progetto The Modern Artisan è una partnership di lungo termine tra il Gruppo yoox-Net-a-Porter e la The Prince’s Foundation e andrà in mostra all’interno di Homo Faber della Michelangelo Foundation nel 2021.

collezione moda - per fondazione principe carlo - stilista riminese-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento