rotate-mobile
Cronaca

Una mozione e un presidio in piazza per salvare i daini della Pineta di Classe

La Rete a tutela dei daini e le associazioni animaliste hanno inviato a tutti i gruppi consiliari del Comune di Ravenna una loro proposta di mozione per salvare gli animali

Dopo l'ennesima polemica sul "caso daini" della Pineta di Classe, con gli animali destinati alla cattura e al macello, la Rete a tutela dei daini e le associazioni animaliste hanno inviato a tutti i gruppi consiliari del Comune di Ravenna una loro proposta di mozione per salvare gli animali.

Nella mozione - "poiché il Comune di Ravenna ha diretta rappresentanza nel Parco del Delta del Po attraverso il Comitato Esecutivo in cui siede come consigliere il sindaco (e presidente della Provincia) de Pascale, e poiché il Parco ricopre il ruolo, per così dire, di  “braccio armato” della Regione Emilia-Romagna, ovvero del presidente Bonaccini, della vicepresidente Schlein e dell’assessore Mammi, per l’attuazione della delibera 140 “ammazzadaini"" - si chiede che "il Consiglio comunale dia pieno mandato al sindaco de Pascale, sentite le ragioni dell’assessore ai diritti degli animali Igor Gallonetto, a presentare al Parco del Delta - e quindi anche alla Regione - le richieste di tutela e di soluzioni incruente, affinché Parco del Delta e Regione mettano in maniera definitiva stop, come chiedono migliaia di cittadini, alla delibera e alla determina “esecutiva” di macellazione di fine agosto".

A ribadire la richiesta di impegno, per sabato 10 settembre è stato indetto un presidio in piazza del Popolo a Ravenna proprio sotto il palazzo comunale, dalle ore 18 alle 20. Nell’occasione, si raccoglieranno le firme per la tutela dei daini. "Invitiamo tutta la cittadinanza che domanda soluzioni etiche e di civiltà, a partecipare e a sottoscrivere", commentano gli animalisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una mozione e un presidio in piazza per salvare i daini della Pineta di Classe

RavennaToday è in caricamento