menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Una piega per lo Ior": i parrucchieri in campo contro il cancro

Una maratona di acconciatura per sostenere il progetto che dona nuove parrucche alle pazienti oncologiche

Una maratona di acconciatura per sostenere il progetto che dona nuove parrucche alle pazienti oncologiche. Domenica 20 gennaio a Lugo prenderà vita una nuova edizione dell’iniziativa “Una piega per lo Ior”, organizzata dall’Istituto Oncologico Romagnolo.

Obiettivo Bellezza, l’academy per estetiste e parrucchieri, metterà a disposizione il proprio laboratorio di acconciatura in Corso Garibaldi 80 per l’intera giornata. Un team di abili parrucchieri, dalle 9.30 alle 18.00, offrirà a tutte le partecipanti una piega di bellezza al costo simbolico di 10 euro. All’evento parteciperà anche Davide Ranalli, Sindaco di Lugo e Rositano Tarlazzi, consigliere Ior. L’intero ricavato dell’evento, realizzato in collaborazione con Confartigianato Associazione provinciale di Ravenna, sarà devoluto in beneficenza per sostenere il Progetto Margherita.

Il Progetto Margherita ha l’obiettivo di fornire gratuitamente parrucche di pregevole fattura e la consulenza di un parrucchiere professionista alle donne che affrontano l’effetto collaterale più temuto dell’intero percorso di cura: quello della caduta dei capelli. Lungi dall’essere una mera questione estetica, la calvizie rappresenta lo stigma sociale più riconoscibile della malattia, risultando spesso più complicata da affrontare del tumore stesso. La difesa della propria femminilità è una sfida molto delicata che ogni donna meriterebbe di affrontare con il supporto consapevole di acconciatori professionisti. L’academy Obiettivo Bellezza ha deciso di abbracciare l’iniziativa dello Ior per supportare anche loro, impegnati a fianco delle pazienti e dei medici in questo importante percorso di benessere. Sono proprio i parrucchieri a sentire la necessità di istituzionalizzare questo servizio, per poter garantire la competenza e la delicatezza indispensabile per prendersi cura di pazienti chemioterapici. Grazie alla partecipazione dei cittadini questo traguardo può essere facilmente raggiunto. Negli ultimi due anni il crowfunding promosso dallo Ior ha raccolto quasi 50.000 euro, permettendo all’istituto di aiutare, solo nel 2017, ben 330 pazienti. Domenica anche Lugo avrà l’occasione di dare un grande contributo all’iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento