Cronaca

'Una piega per lo Ior': parrucchieri in campo contro il cancro

Chiunque voglia farsi coccolare da una delle 12 parrucchiere potrà contribuire a far sentire belle anche le donne che lottano contro il cancro e che sono costrette a sottoporsi a chemioterapia

Scendono nuovamente in campo a favore della solidarietà le parrucchiere volontarie dell’Istituto Oncologico Romagnolo del territorio di Ravenna con “Una Piega per lo Ior”. L’evento, svolto in collaborazione con l’Accademia dell’Estetica e del Benessere, si svolgerà domenica 22 aprile presso la sede Ial Emilia-Romagna, altro partner dell’iniziativa, in via Vulcano 78/80. Dalle ore 10 alle ore 17 chiunque voglia farsi coccolare da una delle 12 parrucchiere che hanno offerto la propria professionalità e disponibilità alla causa, a fronte di un contributo minimo di dieci euro, potrà contribuire a far sentire belle anche le donne che lottano contro il cancro e che sono costrette a sottoporsi a chemioterapia.

Lo Ior dona all'ospedale uno strumento che evita la caduta dei capelli in chemioterapia

Il ricavato andrà infatti interamente devoluto al Progetto Margherita dell’Istituto Oncologico Romagnolo, dedicato a tutte le pazienti che affrontano il momento della caduta dei capelli in seguito ai trattamenti. Partita proprio presso la sede di Ravenna nel 2012, l’iniziativa che offre parrucche gratuite con l’ausilio di un parrucchiere volontario si è presto espansa anche alle sedi di Forlì e Rimini, e più recentemente Cesena e Imola. La perdita dei capelli rappresenta uno dei momenti più delicati di tutto il processo di guarigione da un tumore, soprattutto per le donne: la calvizie, lungi dall’essere una mera questione estetica, rappresenta forse lo stigma sociale più riconoscibile della malattia, cosa che crea forte disagio inficiando non solo sulla qualità di vita di una persona, ma anche sulla sua risposta alle cure. Non stupisce quindi che solo nel 2017 ben 353 pazienti abbiano usufruito di questo importante servizio: quasi una al giorno.

Durante la prima edizione di “Una Piega per lo Ior” centinaia di donne hanno raccolto l’invito dell’Istituto Oncologico Romagnolo a ‘farsi belle’ di domenica per contribuire al Progetto Margherita. Il ricavato dell’iniziativa, di circa 1.100 euro, contribuì al raggiungimento e al superamento dell’obiettivo di 10.000 euro per la campagna “La mia mamma è bellissima”; lanciata allo scopo di acquistare 120 parrucche in più, e quindi di aiutare 120 pazienti romagnole in più, il crowdfunding dello Ior superò ogni aspettativa in termini di sensibilizzazione, partecipazione e numeri: alla fine furono 25.945 gli euro raccolti grazie alla generosità di ben 692 sostenitori.  

milu-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Una piega per lo Ior': parrucchieri in campo contro il cancro

RavennaToday è in caricamento