menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una raccolta fondi per regalare alla città due lettere del musicista Arcangelo Corelli

E'questa l’idea lanciata dalla Pro loco di Fusignano, dopo che alcuni studiosi hanno informato che alla casa d’asta Sotheby’s di Londra sono andate all’incanto due lettere autografe scritte dal grande musicista fusignanese

Una raccolta fondi per regalare alla città di Fusignano due lettere autografe di Arcangelo Corelli: è questa l’idea lanciata dalla Pro loco di Fusignano, dopo che alcuni studiosi hanno informato il Comune e la stessa Pro loco che alla casa d’asta Sotheby’s di Londra sono andate all’incanto due lettere autografe scritte dal grande musicista fusignanese.

"Ci siamo subito attivati per valutare le possibilità per la comunità fusignanese di entrare in possesso di questo prezioso materiale - ha dichiarato Lino Costa, presidente della Pro loco - Ad oggi il certificato di battesimo di Arcangelo Corelli, conservato presso l’archivio parrocchiale, è la sola testimonianza che abbiamo del nostro famoso concittadino”. L’asta è poi andata deserta e le lettere, una datata 3 giugno 1679 e l’altra 21 ottobre 1711, sono quindi disponibili alla vendita diretta. L’acquisto è stato prenotato per un controvalore di 10mila euro.

"Fusignano è un piccolo paese, ma orgoglioso di ricordare i grandi maestri a cui ha dato i natali - ha dichiarato il sindaco Nicola Pasi -. Siamo convinti che numerosi cittadini vorranno aderire per il buon successo di questa iniziativa”. Per partecipare è necessario contattare i promotori: Alberto Valenti (3396083358), Sergio Baroni (3332804000) e Lino Costa (3385841522). È possibile anche fare direttamente un bonifico bancario intestato alla Pro loco di Fusignano, Cassa di risparmio di Ravenna, Iban IT63Q0627067560CC0270220548.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento