"Una strada spaccata a metà per 3 chilometri": il degrado di via Tre Lati torna in consiglio

Lista per Ravenna torna a insistere sui problemi che riguardano via dei Tre Lati, che inizia e finisce sulla via Standiana collegando la provinciale Dismano e la superstrada E45 con la statale Adriatica nei pressi di Mirabilandia

Lista per Ravenna torna a insistere sui problemi che riguardano via dei Tre Lati, che inizia e finisce sulla via Standiana collegando la provinciale Dismano e la superstrada E45 con la statale Adriatica nei pressi di Mirabilandia e che verserebbe da anni in condizioni drammatiche di tenuta, percorribilità e sicurezza. "L’amministrazione comunale ne ha più volte ammesso lo stato di dissesto e abbandono - spiega il capogruppo in consiglio Alvaro Ancisi, che già nel 2016 aveva presentato un'interrogazione in merito, mentre nell’aprile 2014 aveva promossa una petizione discussa nel Comune di Ravenna, rivolta al sindaco e sottoscritta da 547 cittadini, che ne richiedeva la messa in sicurezza - Nulla al riguardo si è mosso. Una specie di 'faglia sismica' solca a metà via per tre chilometri, minacciando di far rovinare a terra gli utenti stradali a due ruote, ma anche - stante il dislivello tra i due versanti della fenditura - di far strisciare sull’asfalto il fondo degli autoveicoli.

"Asfaltata dal Comune nel 1988, ma poi coinvolta nei lavori per la costruzione della rete di distribuzione del metano e per la sostituzione delle tubazioni di distribuzione dell’acqua, la sua pavimentazione fu successivamente ripristinata da Hera in maniera giudicata perfetta dai residenti - spiega Ancisi 'riavvolgendo il nastro' - Dopo l’alluvione del ’96, cominciò però a sprofondare. La sua distruzione, con la formazione di buche, crepe e avvallamenti sempre più vistosi e pericolosi, fu dovuta ai lavori per la costruzione in zona del parco zoologico e di un agriturismo, verso i quali rappresenta il percorso di accesso più diretto, ma anche al rifacimento dei rivali del canale Acquara Alta. Da allora, nulla si è fatto per ripristinare la sicurezza della strada. All’innesto con via Standiana è stato apposto, per i circa 700 metri di strada più disastrati, il divieto di accesso ai non residenti. Ma la strada continua ad essere utilizzata - anche perché riconosciuta dai navigatori stradali - da una moltitudine incontrollabile di veicoli in uscita dall’E45 verso il parco zoologico e due b&b. Il Comune pare non essersi accorto che sulla ex vecchia strada di campagna ricadono lavori e attività imprenditoriali e turistiche di grande impatto e di forte attrazione veicolare. All’ennesima richiesta di intervento avanzata dai residenti l’11 ottobre scorso, il Comune ha risposto che “occorre eseguire interventi di ripristino delle caratteristiche strutturali”, affermando anche che, dato il presunto eccessivo costo di tali interventi, la strada avrebbe potuto essere riportata, almeno in parte, a strada bianca. Al riguardo, rilevando che il 5 novembre 2015 il Consiglio di Castiglione di Ravenna aveva inserito l’opera di ristrutturazione al terzo posto tra quelle da realizzare prioritariamente nel proprio territorio, stabilendone i costi in 700 mila euro, ed essendo già state compiute le prime due opere, una a Mensa Matellica e una San Zaccaria, si chiede al sindaco di escludere categoricamente che via dei Tre Lati sia retrocessa a strada sterrata, com’era prima che vi sorgessero intorno il più grande parco divertimenti d’Italia, un importante parco zoologico e numerose imprese non più solo agricole; di far eseguire con urgenza gli interventi volti a rimediare le crepe e i dissesti che mettono a più grave rischio d’incidente il traffico stradale, specialmente per l’utenza debole; di disporre che entro il 2018 sia effettuato il progetto preliminare “di riabilitazione” (così detta dal servizio Strade) della strada, in modo che nel 2019 se ne completi la progettazione, così da inserire l’opera nel piano triennale dei lavori pubblici 2019-2021, cioè entro il termine dell’attuale mandato elettorale del sindaco stesso".

Via Tre Lati dissesto generale-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento