rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Cervia

Una targa per don Giuseppe: fece rinascere la Pieve di Santo Stefano di Pisignano

Don Giuseppe è stato parroco alla pieve di Santo Stefano protomartire in Pisignano dal 1977 al 1991, dove negli anni 1979-1982 ha ristrutturato la bellissima pieve millenaria

È in programma domenica 19 dicembre, alle 11,00 nella Pieve di Santo Stefano di Pisignano al termine della santa Messa officiata dall'arcivescovo mons. Lorenzo Ghizzoni, lo scoprimento di una targa commemorativa a ricordo del pievano Don Giuseppe Senni. L'iniziativa si inserisce con quelle programmate e legate alla importante ricorrenza dei 500 anni della riedificazione della Pieve di Santo Stefano di Pisignano (1521-2021).

"Da subito nel gruppo di lavoro condiviso con don Lorenzo - spiegano dalla comunità parrocchiale - abbiamo pensato che questa fosse l'occasione giusta per ringraziare una persona molto cara alla nostra comunità parrocchiale di Pisignano, che si è spesa con profonda generosità e impegno nella sua vita terrena, tanto che ancora oggi, dopo tanti anni, coloro che hanno avuto il piacere di conoscere don Giuseppe lo ricordano con immutato affetto e stima per il suo stile con il quale ha svolto il suo mandato pastorale, e il ricordo è indelebile e colmo di gratitudine".

Don Giuseppe è stato parroco alla pieve di Santo Stefano protomartire in Pisignano dal 1977 al 1991 dove, oltre a essere stato apprezzato e stimato per la sua intensa attività pastorale, negli anni 1979-1982 ha ristrutturato la bellissima pieve millenaria, trovando reperti e quadri rimasti nascosti per moltissimo tempo. I lavori di restauro si possono ammirare nella mostra fotografica realizzata appunto in occasione dei 500 anni delle riedificazione della pieve.

"Ecco perché - concludono dalla comunità - siamo felici che a inaugurare la targa per ricordare don Giuseppe Senni sia il nostro arcivescovo Mons. Lorenzo Ghizzoni, la figura ecclesiastica più importante della nostra diocesi che, allora da poco insediato, diede l'estremo saluto al nostro parroco".

Don Giuseppe Senni è nato a Ravenna il 24 dicembre del 1913 ed era stato ordinato Sacerdote da Mons. Antonio Lega, in Cattedrale a Ravenna, il 20 febbraio del 1937 e celebrato i 50 anni di sacerdozio nel 1987 proprio in questa parrocchia alla presenza del cardinale Ersilio Tonini. Biblicamente sazio di giorni nei suoi quasi 100 anni, ma provato nel corpo, il 26 gennaio 2013 è deceduto a Ravenna presso l'Opera Santa Teresa dove era ricoverato da anni.

Originario di Ravenna, aveva raggiunto la Germania per dedicarsi al servizio degli emigrati italiani negli anni ’70 e lavorato, tra l'altro, nelle Missioni Cattoliche Italiane di Reutlingen e Tuebingen, sempre nella Diocesi di Stuttgart-Rottenburg. Qui era molto stimato specialmente dal prelato mons. Hufnagel che con attenzione e passione presiedeva alla assistenza degli immigrati nella Diocesi. Lo stile di don Giuseppe e i valori che gli erano riconosciuti erano la semplicità, la dedizione alle persone e alle cose che faceva e la pastoralità. La salute malferma l'ha portato prima a San Giovanni Rotondo sotto la protezione di S. Pio da Pietrelcina. Finché non è rientrato in Diocesi, alloggiando presso l'Opera S. Teresa. Di qui ha continuato nel ministero della riconciliazione nella vicina cattedrale, smettendo soltanto quando le forze, alcuni anni fa, non l'hanno più sostenuto.

don senni-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una targa per don Giuseppe: fece rinascere la Pieve di Santo Stefano di Pisignano

RavennaToday è in caricamento