menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una vita trascorsa a Cotignola: cento candeline per nonna Vittoria

Ermenegilda Mattioli, conosciuta da tutti come Vittoria perchè nata a pochi giorni dalla fine della guerra, ha festeggiato venerdì 2 novembre i suoi primi cento anni

Ermenegilda Mattioli, conosciuta da tutti come Vittoria perchè nata a pochi giorni dalla fine della guerra, ha festeggiato venerdì 2 novembre i suoi primi cento anni. Nell'occasione il sindaco di Cotignola Luca Piovaccari le ha fatto visita per portarle gli auguri dell'Amministrazione comunale, una pergamena ricordo e un omaggio floreale.

Vittoria ha vissuto i suoi cento anni tutti a Cotignola: nel 1960 è stata assunta alla Valfrutta, dove ha lavorato per tredici anni. Nel 1945, a 27 anni, ha sposato Amelio Ventura, al quale è rimasta legata per quarantadue anni fino al 1987, quando lui è venuto a mancare. Insieme hanno avuto due figlie, Luisa e Natalina, che da tanti anni vive a Imola. Vittoria, dal carattere molto determinato, vive in una casa ricca di affreschi e quadri dipinti dal marito Amelio, allievo di Luigi Varoli. Abita con una signora che l’aiuta nelle faccende quotidiane ma è davvero una super nonna, attiva, in ottima forma fisica e soprattutto una buona forchetta. "Per festeggiare il compleanno avevamo pensato di far preparare una torta alla frutta, ci sembrava più leggera - racconta la figlia Luisa, che abita a Cotignola – ma la mamma l’ha voluta al mascarpone!”. A spegnere le candeline con Vittoria tanti amici, le figlie e le due nipoti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento