menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unione Faentina, soppressi i diritti di segreteria per anagrafe e stato civile

Rivisti anche gli importi di tutte le autenticazioni di firme e copie sulle certificazioni anagrafiche per agevolare i cittadini e gli uffici del Servizio Polifunzionale dell’Unione

Già da tempo l’Unione della Romagna Faentina è impegnata nella semplificazione e digitalizzazione dei procedimenti burocratici e nei prossimi mesi verrà introdotta la possibilità per i cittadini in possesso di SPID di ottenere anche il rilascio telematico di certificati anagrafici in modalità digitale da parte della pubblica amministrazione. 

Al fine di semplificare e favorire l’acquisizione di certificazioni anagrafiche e di stato civile online, la Giunta dell’Unione si è espressa a favore della soppressione dei diritti di segreteria, dal momento che imporrebbero a carico del cittadino delle ulteriori spese di commissione, comunemente previste per qualunque tipo di transazione online, ma che risultano essere sproporzionate rispetto all’esigua somma dovuta per il rilascio del documento stesso. 

Visto che si tratta di importi particolarmente bassi, si è optato per eliminarli anche per il rilascio a sportello di alcuni atti e, nello specifico, a partire dal 1° aprile, in tutti e sei i Comuni dell’Unione della Romagna Faentina, vengono soppressi i diritti di segreteria per: autenticazioni di firme e copie in carta libera (0,26 €) e in carta resa legale (0,52 €); certificazioni anagrafiche in carta libera (0,26 €) e in carta resa legale (0,52 €), escluso quelle redatte manualmente con ricerca d’archivio.

Contestualmente alla soppressione dei diritti di segreteria, sono stati rivisti anche gli importi di tutte le autenticazioni di firme e copie sulle certificazioni anagrafiche, a prescindere dalla loro modalità di rilascio, per agevolare i cittadini e gli uffici del Servizio Polifunzionale dell’Unione che negli ultimi mesi hanno visto aumentare notevolmente il numero di richieste per il rilascio di certificati. I nuovi importi sono stati così arrotondati per difetto: Euro 2,50 (anziché euro 2,58) per ogni nominativo, nei certificati redatti a mano con ricerca d’archivio, rilasciati in carta semplice; Euro 5,00 (anziché euro 5,16) per ogni nominativo, nei certificati redatti a mano con ricerca d’archivio, rilasciati in carta in carta resa legale; Euro 5,20 per la carta d’identità cartacea; Euro 22,00 per la carta d’identità elettronica.

Con l’introduzione di tali modifiche, già attive in altri comuni della provincia ravennate, l’Unione auspica un’ottimizzazione dei tempi di erogazione e un più facile accesso al servizio per i cittadini, agevolando contemporaneamente il lavoro degli addetti agli sportelli polifunzionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento