Unione, l'acqua e il risparmio idrico nelle scuole della Bassa Romagna con "Goccia a goccia"

Lunedì 23 novembre alle 17 la presentazione online rivolta ai docenti di primarie e medie

Lunedì 23 novembre alle 17 ci sarà la presentazione online del progetto "Goccia a goccia", rivolto agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio dell'Unione della Bassa Romagna.

"Goccia a goccia" è dedicato al tema dell'acqua e del risparmio idrico: sono stati realizzati due kit didattici, con una particolare cura nella selezione dei materiali e degli argomenti che saranno illustrati e che gli insegnanti potranno utilizzare per lavorare con la propria classe.

Il percorso didattico si inserisce agevolmente nella programmazione scolastica e nelle attività curricolari, in particolare nell'insegnamento dell'educazione civica. Dopo i saluti di Paula Pula, sindaca referente per l'Ambiente dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, seguirà l'intervento di Simone Giusti, professore dell'Università di Siena; la presentazione del progetto sarà affidato a Sara Lunghi della cooperativa Atlantide.

Per chi non potrà partecipare il 23 novembre, è prevista una seconda data martedì 1 dicembre, sempre alle 17. Per ulteriori informazioni e iscrizione alla presentazione, contattare Casa Monti al numero 0545 38149, email casamonti@atlantide.net. L'iniziativa rientra negli obiettivi europei dell'Agenda 2030 (obiettivo n. 6) ed è organizzata dal Ceas Bassa Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "Emilia-Romagna zona gialla da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Camion dei pompieri si ribalta di ritorno da un incidente: 3 feriti in ospedale

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Un lupo alle porte del centro città: "Ha la rogna, ma non è pericoloso"

  • Coronavirus, numeri ancora alti: 17 vittime nel ravennate, muore un 55enne

Torna su
RavennaToday è in caricamento