Università, il Comune offre la sala consiliare per le sedute di laurea

Il Comune di Ravenna concede la sala consiliare, o altre ritenute più idonee, in utilizzo agli studenti per lo svolgimento delle sedute di discussione delle tesi di laurea in remoto

Il Comune di Ravenna concede la sala consiliare, o altre ritenute più idonee, in utilizzo agli studenti per lo svolgimento delle sedute di discussione delle tesi di laurea in remoto. L’ordine del giorno “Proposta di concedere agli studenti universitari l’utilizzo della sala consiliare per lo svolgimento delle sedute di laurea”, presentato dal consigliere della Lega Nicola Pompignoli e con integrazione proposta dal Pd, è stato approvato all’unanimità durante la seduta consiliare di martedì.

"Molti studenti - spiega Pompignoli - abitano in zone non coperte da un'idonea rete internet o non hanno gli spazi per accogliere amici e parenti". Da qui l'idea di concedere la sala consiliare, con un limite di dieci persone, anche perchè "per l'autunno continueranno le sedute di laurea in remoto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • "Babbo, da dove viene la mia famiglia?": e lui ricostruisce 7 secoli di parenti in tutto il mondo

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

Torna su
RavennaToday è in caricamento