Università, il primato dell'Alma Mater. Mingozzi: "Da Ravenna un contributo straordinario"

Riferendosi a Ravenna Mingozzi ricorda che "il porto sta offrendo un contributo straordinario alla crescita universitaria"

E' stata pubblicata mercoledì la nuova classifica degli Atenei "Ranking Times Education" nella quale l'Alma Mater, oltre a confermarsi tra le prime 200 al mondo, guadagna il primo posto tra gli Atenei italiani e il primato in Europa tra le Università con più di 50mila studenti, come diffusione delle strutture e degli insegnamenti. "Un ateneo multicampus come Unibo non otterrebbe questi risultati senza il contributo determinante della Romagna, in numeri, qualità della didattica e impatto positivo sul tessuto sociale del territorio, parametri decisivi per la classifica", sottolinea Giannantonio Mingozzi, presidente di Tcr,  Terminal container partecipato da Sapir e Contship.

Riferendosi a Ravenna Mingozzi ricorda che "il porto sta offrendo un contributo straordinario alla crescita universitaria, sostenendo la nuova Magistrale in dirittura d'arrivo di Ingegneria con indirizzo internazionale in ambito portuale della logistica e dei trasporti, unitamente alla triennale dell'Off-shore,  alle specializzazioni e ai Master di Diritto e Giurisprudenza nonchè alla recente Triennale tutta ravennate di Civiltà dell'Europa orientale, senza dimenticare i successi di Scienze Ambientali nella sfida europea sugli studi delle coste marine e il complesso di offerta di Beni culturali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le condizioni più importanti per ottenere primati italiani ed europei sono la capacità di attrarre studenti da tutta Italia e dal mondo intero - sottolinea Mingozzi - e l'arrivo di Medicina contribuirà ulteriormente ad elevare la qualità degli insediamenti ravennati; un primo segnale è dato dal numero di richieste per  aventi diritto ai posti letto, già abbondantemente superiori alle disponibilità. Nei prossimi mesi dovremo fare il  possibile affinchè le nuove competenze che escono dai 500 laureati che mediamente si diplomano a Ravenna ogni anno, entrino a pieno titolo nel contesto economico ed imprenditoriale e le imprese del porto non mancheranno di offrire il loro impegno per la formazione sul campo e per l'occupazione".                                                                                                          

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento