menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Massimo Argnani

Foto Massimo Argnani

L'ospedale si candida a 'Sant'Orsola romagnolo', il sindaco: "Vogliamo portare qui la facoltà di Medicina e Chirurgia"

Un corso di laurea in Medicina e Chirurgia a Ravenna: l'annuncio è arrivato durante la presentazione dei tre nuovi primari nominati a gennaio, che prevede anche l'ingresso dell'Università di Bologna in ospedale

Il Santa Maria delle Croci si candida a diventare il "Sant'Orsola della Romagna". L'annuncio è arrivato direttamente dal sindaco Michele de Pascale durante la presentazione dei tre nuovi primari nominati a gennaio, che prevede anche l'ingresso dell'Università di Bologna in ospedale. "Sono in stadio avanzato le trattative con l'Università - spiega il direttore sanitario dell'Ausl Romagna Stefano Busetti - E' previsto l'arrivo di un ricercatore universitario, che si aggiunge all'organico. Il reparto di Medicina interna, poi, al cui comando è appena stato nominato il nuovo primario Marco Domenicali, verrà sdoppiato in due: una parte sarà a direzione ospedaliera, una parte a direzione universitaria, dal momento che ci sono le dimensioni e le caratteristiche adatte per farlo. Tutto ciò naturalmente verrà avviato nei prossimi mesi, una volta rafforzato l'organico (sono previste entro marzo altre quattro assunzioni di internisti) e consolidato il nuovo primario".

"Il Santa maria delle croci ha una parte strutturale che la rendono una delle migliori, più avanzate e moderne strutture ospedaliere della Regione - aggiunge il sindaco de Pascale - Di recente si è riaperta la discussione sull'ampliamento dei posti al corso di laurea di Medicina e Chirurgia, e l'idea è quella di portare in Romagna questo ampliamento. Se dovesse andare avanti questa ipotesi, Ravenna ha già avanzato la sua candidatura, anche se naturalmente è una decisione che va presa insieme a tutti gli altri territori della Romagna. Siamo il Campus che ha meno studenti e quindi anche in una logica di riequilibrio ci sta, inoltre la Cassa di Ravenna ha già espresso la sua disponibilità a investire su questa cosa. Vogliamo sviluppare la didattica, e l'ospedale di Ravenna ha le caratteristiche per diventare il Sant'Orsola della Romagna in termini di coesistenza tra ospedale e Università".

Foto Massimo Argnani

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento