rotate-mobile
Cronaca

Uno dei 160 “Campi scuola - Anch’io sono la Protezione Civile” arriva a Ravenna

Le giornate al campus inizieranno e termineranno con le note dell’Inno di Mameli, una scelta voluta dall’Associazione per trasmettere ai ragazzi il senso di italianità, di appartenenza e di coesione

Il progetto di formazione “Campi scuola - Anch’io sono la Protezione Civile” è nato nel 2007 con l’obiettivo di diffondere la cultura di protezione civile tra le nuove generazioni. Quest'anno oltre 160 campi scuola si svolgono, da giugno a inizio settembre, in numerose località d’Italia e accolgono giovani dagli 11 ai 13 anni che si confrontano con le attività di chi fa protezione civile: Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, Forze di Polizia, 118, Croce Rossa Italiana, rappresentanti di Comuni, Regioni e numerosi altri attori del Sistema nazionale di protezione civile.

A Ravenna il compito di coordinare e promuovere l'evento è stato affidato dal Dipartimento della Protezione Civile, che fa capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, all’associazione volontari di Protezione civile R.C. Mistral, già convenzionata con il Comune per una serie di attività. Il campus "Anch'io sono la protezione civile", completamente gratuito, si svolgerà presso il centro operativo di R.C. Mistral sito in via Romea Nord 270 dal 1° al 7 settembre ed è rivolto a 20 giovani (10 maschi e 10 femmine) dagli 11 ai 13 anni residenti nel nostro comune. I partecipanti dormiranno nelle tende allestite presso il centro e saranno seguiti dai volontari ventiquattro ore su ventiquattro.

Le domande di adesione al campus andranno inviate via mail alla associazione R.C. Mistral: rcmistral@rcmistral.it Qualora il numero dei venti partecipanti venisse superato parteciperanno i primi ad aver inviato la propria iscrizione. Le iscrizioni saranno aperte da lunedì 14 luglio. Sul sito www.rcmistral.it sarà inserito il modulo di iscrizione a firma dei genitori a cui andrà allegato documento e tessera sanitaria del ragazzo\a e quello del genitore. Per maggiori info 347/9202019

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio da Daniele Rotatori e Flavia Sansoni, presidente e segretario del Mistral. Sergio Nannini, responsabile del servizio Protezione civile del Comune, ha spiegato che anche il servizio comunale parteciperà ad alcuni momenti formativi, spiegando cosa sono e come si attuano i piani di protezione civile del Comune. In rappresentanza della Prefettura è intervenuta la capo di gabinetto del Prefetto, Mara Panunti.

Panunti ha portato il saluto del Prefetto Fulvio Della Rocca, ricordando come la Prefettura, rappresentando il Governo sul territorio provinciale, rappresenti anche il Dipartimento di Protezione Civile. Si è detta certa che il campus avrà successo, perché la collettività è gia abbastanza sensibilizzata sui temi relativi alla Protezione Civile; ha auspicato che l’iniziativa venga ripetuta e che la partecipazione sia allargata ad altre fasce di età, sottolineando come il territorio sia uno degli elementi fondamentali della società civile e come per questo motivo sia importante che la sua tutela stia a cuore ai cittadini.

L’assessore alla Protezione civile Andrea Corsini ha ringraziato la Prefettura, sempre al fianco dell’amministrazione comunale in un percorso di promozione delle attività di Protezione Civile intrapreso da tempo con varie associazioni ravennati. “Mai come in questo momento – ha detto – si è avvertita l’importanza di sensibilizzare ed educare i cittadini su questi temi. La Protezione Civile non è qualcosa di astratto, ma una coralità di soggetti pubblici e di associazioni di volontariato composte da cittadini, che svolgono le proprie funzioni nell’ambito di piani strutturati. La sensibilizzazione e la formazione alla difesa del territorio ne costituiscono uno degli aspetti salienti”.

 I campi scuola sono realizzati grazie alla collaborazione delle Organizzazioni nazionali di Volontariato e delle Regioni, protagoniste nella gestione diretta delle attività previste all’interno di ogni campo. I ragazzi che decidono di vivere questa esperienza compiono un vero e proprio viaggio all’interno del mondo della protezione civile, scoprendo quanto l’impegno del singolo sia indispensabile al funzionamento dell’intero Sistema. Durante il soggiorno i ragazzi si trovano anche a condividere idee e procedure e imparano a sentirsi parte attiva di una squadra, per un percorso di crescita. La finalità di questo progetto è quella di stimolare tra i giovani il senso di responsabilità e di cittadinanza attiva attraverso la condivisione delle buone pratiche di protezione civile.

Per quanto riguarda lo svolgimento dei campi scuola, il Dipartimento di Proetezione Civile fornisce linee guida che dovranno essere rispettate e che includono una parte teorica e una parte pratica. Per la parte teorica: il sistema di protezione civile, i piani comunali di protezione civile, il sistema di tutela di antincendio boschivo. A questi andranno aggiunti : corso radio comunicazione, bls, visita alla pineta e molte altre attività.

Le giornate al campus inizieranno e termineranno con le note dell’Inno di Mameli, una scelta voluta dall’Associazione per trasmettere ai ragazzi il senso di italianità, di appartenenza e di coesione. E' richiesto un test d’ingresso e uno di uscita poiché l’obiettivo è quello della formazione, della conoscenza ,della sensibilizzazione per i futuri cittadini di domani.

Tra le numerose attività svolte dall’associazione Mistral si ricordano: sicurezza scuole, tutela e prevenzione dell’ambiente, supporto al corpo di Polizia Municipale, supporto a manifestazioni socio-culturali, creazione e realizzazione di progetti di protezione civile legati alle necessità del territorio comunale in collaborazione con vari enti (Comune, Ausl, Coop. Adriatica, ecc.), realizzazione di corsi di formazione per volontari di protezione civile, attività di comunicazione e logistica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno dei 160 “Campi scuola - Anch’io sono la Protezione Civile” arriva a Ravenna

RavennaToday è in caricamento