rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Lugo

Il "super poliziotto" in pensione Valerio Zannoni ricevuto dal sindaco Ranalli

Gli ultimi cinque anni di lavoro sono stati dedicati alla Polizia stradale come direttore del Secondo settore prima, e successivamente come comandante della Polizia stradale di Lugo

Il sostituto commissario della Polizia di Stato in pensione Valerio Zannoni ha fatto visita mercoledì in Rocca al sindaco di Lugo Davide Ranalli. Una visita di cordialità di colui che da molti è stato definito il “super poliziotto”, per la brillante carriera iniziata nell’ormai lontano 1981. Cinquantacinque anni, è uno dei pochi in tutta Italia ad avere operato in tutte le sezioni del Corpo: un percorso professionale che lo ha portato, negli oltre trent’anni di servizio a Ravenna, a essere nel tempo capo delle Volanti per poi passare alla Squadra Mobile e al comando della Sezione Polizia di Frontiera al porto; dai primi anni 2000 si ritrova a capo della sezione antiterrorismo della Digos di Ravenna, operando in numerose città italiane per monitorare il fondamentalismo islamico e i movimenti legati alla galassia anarco-insurrezionalista.

Successivamente ha portato a livelli di eccellenza la Polizia Postale e delle Comunicazioni di Ravenna che, per diversi anni, è stato il punto di riferimento nazionale per la messe di informative alla Autorità Giudiziaria su criminalità informatica, monitoraggio di ambienti eversivi ed investigazioni sulla clonazione delle carte di credito ed home banking. Gli ultimi cinque anni di lavoro sono stati dedicati alla Polizia stradale come direttore del Secondo settore prima, e successivamente come comandante della Polizia stradale di Lugo.

“La visita del sostituto commissario Valerio Zannoni è stata motivo di sincera gioia - ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli -. Dopo aver servito lo Stato con abnegazione per oltre tre decenni, pur godendo ora della meritata pensione, Zannoni continua a interessarsi del proprio territorio. Lo spirito di questa persona si fonde inscindibilmente con quella che è stata la sua professione: questa si chiama passione, e la passione non conosce pensionamenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "super poliziotto" in pensione Valerio Zannoni ricevuto dal sindaco Ranalli

RavennaToday è in caricamento