rotate-mobile
Cronaca Bagnacavallo

Un ostello ed un ristorante all'interno del convento di San Francesco

La delibera è stata approvata con i voti favorevoli dei consiglieri del Partito Democratico e di Cristina Bagnari della lista civica Bagnacavallo Insieme (gli altri due consiglieri della lista, Davide Giovannini e Andrea Pezzi, si sono invece astenuti).

Il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha approvato le linee di indirizzo per la concessione in gestione dell’ostello e del ristorante situati nel convento di San Francesco, allo scopo di valorizzare tutto il complesso. La delibera è stata approvata con i voti favorevoli dei consiglieri del Partito Democratico e di Cristina Bagnari della lista civica Bagnacavallo Insieme (gli altri due consiglieri della lista, Davide Giovannini e Andrea Pezzi, si sono invece astenuti).

“Intendiamo valorizzare l’antico convento di San Francesco - ha sottolineato l'assessore ai Lavori pubblici Rita Contessi - attraverso l’acquisizione di proposte progettuali e gestionali che potranno prevedere - oltre alle attività principali: ricettiva, a fini turistici, per l'Ostello, e di somministrazione di alimenti e bevande, per il ristorante - altri servizi e attività differenziati, in armonia con le caratteristiche dell'immobile e del centro storico, orientati alla promozione del complesso con particolare riferimento alle funzioni a valenza culturale, turistica, sociale, ricreativa, aggregativa e produttiva”.

La concessione include l’affidamento di un servizio integrativo di custodia e pulizia, tale da garantire condizioni di funzionamento costanti e ottimali anche di spazi non inclusi nella struttura ricettiva e in quella di ristorazione. Per la concessione sarà indetto prossimamente un bando pubblico secondo il metodo dell'offerta economicamente più vantaggiosa, con una maggiore ponderazione del progetto di gestione rispetto all'offerta economica, ritenendo di dovere valorizzare prioritariamente l'aspetto di qualità progettuale rispetto al ritorno economico.

Saranno escluse dal bando attività in contrasto col comune decoro o con le finalità istituzionali dell'Amministrazione comunale e, in particolare, sarà in ogni caso vietata tassativamente l'installazione di giochi elettronici, videogiochi o apparecchi finalizzati al gioco d'azzardo o al gioco che implica vincite di qualsivoglia natura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ostello ed un ristorante all'interno del convento di San Francesco

RavennaToday è in caricamento