Vandali si accaniscono sugli specchietti delle auto: denunciati due studenti

Denunciata anche una 22enne rumena colta a prostituirsi lungo la statale Adriatica per violazione al foglio di via obbligatorio e un 26enne albanese, gravato da ordine di espulsione

Nel corso dei servizi del weekend, i Carabinieri di Cervia hanno denunciato in stato di libertà due studenti 20enni bolognesi, sorpresi a danneggiare gli specchietti di quattro auto parcheggiate nelle vie del centro di Milano Marittima, per il reato di danneggiamento in concorso. Denunciata anche una 22enne rumena colta a prostituirsi lungo la statale Adriatica per violazione al foglio di via obbligatorio e un 26enne albanese, gravato da ordine di espulsione emesso a Perugia a giugno 2019, per inottemperanza all'ordine sull'uscita dallo Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Imbocca la Classicana contromano: schianto tra due auto e un camion

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

  • Ben 11 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, la metà collegati ad un gruppo di ragazzi rientrati dalla Grecia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento