menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandalizzate le foto di Giovannino Guareschi: "Non ci arrendiamo al degrado"

"L'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - spiega il presidente Roberto Balzani - aveva allestito da poco più di 20 giorni una mostra fotografica un po' speciale"

Vandalizzate alcune delle plance allestite sul lungomare di Cervia in omaggio a Giovannino Guareschi, lo scrittore che aveva scelto la nostra città come sua seconda casa, dove trascorrere le vacanze e dove è terminata la sua vita il 22 luglio di cinquant’anni fa. "L'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - spiega il presidente Roberto Balzani - aveva allestito da poco più di 20 giorni una mostra fotografica un po' speciale, perché anche chi andava in spiaggia, se aveva un attimo, potesse riflettere su questo grande intellettuale della nostra Regione. Un modo desueto che forse non sarebbe dispiaciuto al Maestro. I "soliti ignoti" vandali hanno distrutto gran parte delle plance, ora ridotte a poche e incomprensibili. Noi però continueremo: il patrimonio lo porteremo fra la gente, non lo chiuderemo in torri d'avorio ben munite. I vandali, i "nostri" vandali, non prevarranno. Non ci arrenderemo mai all'ignoranza, all'incuria, al degrado".

Il padre di Peppone e don Camillo viene ricordato come artista, come intellettuale e come uomo, spirito libero e indipendente che negli anni del dopoguerra fu spesso avversato dal mondo politico e culturale italiano. Negli ultimi 30 anni Cervia ha spesso ricordato il legame con lo scrittore, anche grazie alla continua frequentazione dei figli Carlotta e Alberto. Nel 1989, per esempio, fu allestita una mostra dal titolo “Tutto il mondo di Guareschi”. Nel ’92, inoltre, in occasione dell’ottantesimo anniversario della fondazione di Milano Marittima, fu intitolato a Guareschi un parco di Cervia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento